IL CIELO DEL MESE, A CURA DI FABRIZIO VILLA

È settembre, andiamo fuori a vivere la notte

A settembre le giornate iniziano ad accorciarsi e in questo mese, e precisamente il 23, l’estate astronomica finirà. Fra congiunzioni, occultazioni e opposizioni, per gli appassionati del cielo sarà un mese di appuntamenti imperdibili con stelle, lune e pianeti. E magari qualcuno riuscirà persino a vedere a occhio nudo la galassia di Andromeda, a due milioni e mezzo di anni luce da noi

     01/09/2022
Social buttons need cookies

Andromeda. Crediti: Nasa/Jpl-Caltech

Finalmente M31, la grande galassia di Andromeda, inizia a farsi vedere a ore tranquille, così pure il doppio ammasso di Perseo. Ma con lo scorrere dei giorni ci avvicineremo sempre più al 23 settembre, quando l’estate astronomica finirà e inizierà l’autunno.

Questo mese non bisogna perdere l’allineamento tra Marte e la stella Aldebaran, entrambi arancioni, nella notte tra il 7 e l’8. E l’8 stesso, ma alla sera, la Luna sarà vicina a Saturno.

Nelle notti settembrine, Giove sarà luminosissimo. Difficile non trovarlo in cielo. Con Saturno e Marte sarà fra i pianeti facilmente visibili ad occhio nudo. E per chi ha la possibilità di guardare al telescopio o un buon binocolo, poco prima della mezzanotte del 14 settembre la Luna occulterà il pianeta Urano.

Buone osservazioni!

Non perdetevi su MediaInaf Tv la videoguida al cielo notturno di settembre: