FORSE UN NUOVO TENTATIVO VENERDÌ 2 SETTEMBRE

Artemis 1, annullato il lancio di oggi

Interrotto alle 14:34 ora italiana di oggi il primo tentativo di lancio del razzo Space Launch System e della navicella spaziale Orion. La finestra di lancio di due ore non è stata sufficiente a completare l’esame di un problema emerso durante un test condotto sui motori RS-25 per controllare che venisse raggiunta la temperatura richiesta per il decollo

     29/08/2022
Social buttons need cookies

Crediti: Nasa/Joel Kowsky

Il lancio previsto per oggi della missione Artemis 1 della Nasa è stato annullato per l’impossibilità di riparare il guasto insorto nel terzo motore RS-25 del lanciatore Sls. Lo annuncia la Nasa nella diretta tv. Il lancio potrebbe dunque slittare a venerdì 2 settembre: la finestra si dovrebbe aprire alle 18:48 ora italiana per una durata di 120 minuti. In quel caso la missione dovrebbe durare 39 giorni invece che 42, concludendosi con un ammaraggio nell’Oceano Pacifico previsto per l’11 ottobre.

Il countdown era stato sospeso quando mancavano 40 minuti al lancio – inizialmente programmato per le 14:33 ora italiana – per dare modo ai tecnici della Nasa di tentare di risolvere i problemi sorti con uno dei quattro motori RS-25.

È importante garantire la sicurezza dei lanci, e la missione Artemis 1 non fa eccezione. Lo dice il direttore generale dell’Agenzia spaziale europea (Esa), Josef Aschbacher, commentando su Twitter la cancellazione del lancio di oggi. «Nei lanci è sempre meglio essere sicuri che dispiacersi dopo», scrive Aschbacher. «È importante che i team si sentano a proprio agio al 100 per cento con il lancio, ogni volta, senza eccezioni. Sono fiducioso che presto avremo una nuova data per il lancio». L’Europa è fra i protagonisti di questa nuova pagina dello spazio: in cambio della fornitura del Modulo di servizio europeo (Esm) della capsula Orion, alcuni elementi del quale sono stati realizzati in Italia dalla Thales Alenia Space, l’Esa ha ricevuto dalla Nasa il via libera alla partecipazione del programma Artemis di almeno tre astronauti.

«Il volo spaziale è estremamente complesso e farlo per bene è molto più importante che farlo nei tempi previsti». Lo scrive l’astronauta dell’Agenzia spaziale europea (Esa) Luca Parmitano su Twitter, commentando la cancellazione del lancio di oggi della missione Artemis 1. «Tante lezioni apprese per gli ingegneri e, si spera, presto un nuovo tentativo».

«Una volta risolto il problema, voleremo». Ne è convinto il numero uno della Nasa, Bill Nelson, che commenta così su Nasa Tv la cancellazione del lancio previsto per oggi della missione Artemis 1. Abbiamo a che fare con «una macchina molto complicata, un sistema molto complesso e tutte queste cose devono funzionare», sottolinea Nelson. «Io stesso ho avuto una simile esperienza personale con un volo dello Space Shuttle, annullato per ben quattro volte in rampa di lancio. Fa parte dello spazio e in particolare di un volo di prova come questo. Stiamo stressando e testando il razzo e la navetta in un modo che non si verificherà con l’equipaggio umano a bordo: questo è l’obiettivo di un test di volo».

Alle squadre di tecnici al lavoro al Kennedy Space Center, Nelson dice che «stanno facendo un lavoro perfetto, come sempre. Il veicolo resta ancora carico di propellente e una volta risolto il problema, voleremo».

Rivedi la live di Nuovi Mondi a cura di F. Giacomo Carrozzo, Andrea Raponi e Fabrizio Oliva dell’Inaf: