IL CIELO NOTTURNO DEL MESE DI AGOSTO, A CURA DI FABRIZIO VILLA

Che fai tu, Luna, in ciel, la notte di San Lorenzo?

Inizia oggi il mese delle stelle cadenti. Quest’anno, per osservare le Perseidi, non conviene però attendere il picco del 12, quando in cielo brillerà la luna piena: meglio anticipare di qualche giorno. Fra i tanti altri oggetti che potremo ammirare, segnaliamo proprio questa sera – dopo la mezzanotte – la congiunzione apparente tra Marte e Urano, visibile vicino alle Pleiadi

     01/08/2022
Social buttons need cookies

Fotogramma tratto dal video del cielo del mese di agosto 2022 di Fabrizio Villa, su MediaInaf Tv

Il mese di agosto è un’occasione per abituarci a guardare il cielo stellato. Intanto più lo osserveremo e maggiore sarà la probabilità di vedere in cielo qualche stella cadente. Occorre però evitare le serate con la Luna. Quindi più che attendere i giorni intorno il 12 è meglio iniziare già all’inizio del mese.

Poi non perdiamoci Saturno in opposizione, che sarà visibile per tutta la notte e per tutto il mese.

All’avanzare dei giorni, verso nord l’Orsa Maggiore si abbasserà sull’orizzonte. Al contrario Cassiopea sarà sempre più alta nel cielo. Così pure Perseo, che con l’avanzare delle ore e dei giorni si alzerà sempre più dall’orizzonte. Ad ovest sarà ben alta la costellazione di Ercole, mentre a sud dominerà in cielo ancora il triangolo estivo e quindi le costellazioni del Cigno della Lira e dell’Aquila.

La Luna è al primo quarto il 5, luna piena il 12, ultimo quarto il 19 e luna nuova il 27 agosto. La congiunzione apparente tra Marte e Urano sarà visibile, vicino alle Pleiadi, da dopo la mezzanotte del primo di agosto fino al mattino del 2.

Giove e Marte miglioreranno la loro condizione di osservabilità anticipando sempre più l’ora del sorgere. Sia la notte del 19 che quella del 20 ci sarà un bell’assembramento con Marte, la Luna e le Pleiadi, ma sarà visibile a partire dalle 2 del mattino circa.

Su MediaInaf Tv, la videoguida all’osservazione del cielo del mese: