IL CIELO DI MARZO

C 48, la maestosa galassia ai confini del Cancro

La galassia C 48, che appartiene alla classe delle galassie a spirale flocculente, è solo uno degli oggetti celesti che caratterizzano i cieli di questo mese. I consigli per osservarla insieme alle principali costellazioni, pianeti e fenomeni astronomici visibili a marzo

     01/03/2022
Social buttons need cookies

La galassia a spirale flocculenta C 48 (anche nota con la sigla Ngc 2775) ripresa dal telescopio spaziale Hubble. Crediti: Esa/Hubble & Nasa, J. Lee and the Phangs-Hst Team; Acknowledgment: Judy Schmidt (Geckzilla)

Per individuarla, verso sud nei cieli serali di marzo, al confine meridionale della costellazione del Cancro, c’è bisogno di un discreto telescopio. Ma per ammirare tutta la magnificenza della galassia a spirale C 48, anche conosciuta anche con la sigla Ngc 2775, c’è voluta tutta la potenza del telescopio spaziale Hubble. Questa bellissima immagine riprodotta qui di fianco ci mostra infatti i dettagli della galassia, che presenta una ampia regione centrale giallastra, in gran parte composta di vecchie stelle, circondata da bracci a spirale strettamente punteggiati di ammassi di giovani stelle blu.  La galassia C 48 è molto più grande della nostra, la Via Lattea, e si trova a 67 milioni di anni luce da noi, quasi sulla linea immaginaria che separa la costellazione del Cancro da quella dell’Idra. A scoprirla, come una indistinta nebulosa, è stato l’astronomo William Herschel nel 1783.

Se volete conoscere dove si trova C 48 insieme  alle costellazioni, pianeti e principali fenomeni astronomici previsti nel mese di marzo, non vi resta che guardare il video qui sotto che come di consueto abbiamo preparato per voi: