MA È SOLO UN SUGGESTIVO FENOMENO PROSPETTICO

Immersa tra le stelle, la nebulosa Ngc 2438

La splendida nebulosa planetaria Ngc 2438 è uno dei numerosi oggetti celesti che caratterizzano i cieli serali di febbraio. Ecco alcuni consigli per individuarla e osservare i pianeti, le costellazioni e i principali fenomeni astronomici previsti in questo mese

     01/02/2022
Social buttons need cookies

La nebulosa planetaria Ngc 2438. Crediti: Iac/D. Lopez

Sembra immersa in un mare di stelle, ma è solo un suggestivo fenomeno prospettico. Sì, perché la splendida nebulosa planetaria Ngc 2438 si trova quasi perfettamente allineata all’ammasso stellare aperto denominato Messier 46, o M46 in breve. I due oggetti celesti si trovano in direzione della costellazione della Poppa, ben visibile nei cieli serali di febbraio, verso sud. Mentre l’ammasso stellare M46 dista da noi circa 5500 anni luce, Ngc 2438 è molto più vicina di qualche migliaio di anni luce, creando la sensazione di trovarsi all’interno dell’ammasso.

Ngc 2438 si è formata al termine del ciclo evolutivo di una stella simile al Sole. La stella, esaurito l’idrogeno nel suo interno – il carburate dei processi di fusione nucleare che la alimentavano – ha così perso i suoi strati più esterni di gas nello spazio, esponendo il suo nucleo caldissimo, che prende il nome di nana bianca. La nebulosa Ngc 2438, dalla forma quasi perfettamente sferica, ha un’estensione di circa 4,5 anni luce e brilla proprio grazie alla radiazione ionizzante emessa dalla nana bianca situata nel suo centro.

Se siete curiosi di sapere dove si trova Ngc 2438 nel cielo e volete conoscere le principali costellazioni, pianeti ed eventi che caratterizzeranno questo mese di febbraio, non vi resta che guardare il video che abbiamo preparato per voi: