LO ATTENDE UN VIAGGIO DI 1.5 MILIONI DI KM

Lancio di Jwst confermato per venerdì 24

Alle 13:20 ora italiana di venerdì 24 dicembre uno fra i countdown più lunghi della storia dell’astrofisica spaziale dovrebbe giungere al termine, e il razzo Ariane 5 con a bordo il prezioso carico da 10 miliardi di dollari potrà finalmente alzarsi in volo dallo spazioporto europeo di Kourou, nella Guyana francese

     20/12/2021
Social buttons need cookies

Jwst incapsulato all’interno dell’ogiva dell’Ariane 5. Crediti: ArianeSpace

UPDATE: il lancio è stato rinviato di almeno 24 ore, dunque non prima delle 13:20 di sabato 25 dicembre.

Dunque ci siamo: abbiamo una data e un’ora per l’apertura della finestra di lancio del più atteso – in più sensi – telescopio spaziale della storia: Jwst, il James Webb Space Telescope. Alle 13:20 ora italiana di venerdì 24 dicembre uno fra i countdown più lunghi della storia dell’astrofisica spaziale dovrebbe giungere al termine, e il razzo Ariane 5 con a bordo il prezioso carico da 10 miliardi di dollari potrà finalmente alzarsi in volo dallo spazioporto europeo di Kourou, nella Guyana francese. Destinazione L2, il punto lagrangiano secondo, a un milione e mezzo di km dalla Terra.

Domani, martedì 21 dicembre, si terrà quella che in gergo è chiamata launch final readiness review – l’ultimo controllo per garantire che tutto sia pronto per il lancio. Se l’esito sarà positivo, il rollout verso la rampa di lancio avverrà il giorno successivo. La diretta del lancio avrà inizio alle 12:00 di venerdì sulla tv della Nasa, e sarà possibile seguirla in rete – in inglese o in spagnolo – su FacebookTwitterYouTubeTwitch e Daily Motion. E naturalmente sulla nostra pagina streaming. Nell’attesa, per allentare la tensione, potete dare un’occhiata ai meme sul lancio che stanno spuntando ovunque in rete, seguendo l’hashtag #JwstLaunchMemes.

A lancio avvenuto, comunque, ci sarà ancora un mese o quasi suspense: il tempo richiesto per l’apertura completa del telescopio, che per ragioni di spazio è stato caricato “piegato” a bordo dell’Ariane 5.

Per seguire la diretta insieme agli astronomi dell’Inaf: