L’INSERZIONE IN ORBITA AVVERRÀ MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO

Prossima al traguardo, Tianwen-1 fotografa Marte

La sonda spaziale cinese Tianwen-1 è in rotta verso Marte dallo scorso 23 luglio 2020 e sta per giungere alla meta. Nel frattempo ha già operato varie correzioni orbitali e comincia a scattare fotografie a distanza ravvicinata, come questa in bianco e nero, realizzata a 2.2 milioni di km di distanza dalla superficie marziana. Si tratta della prima missione interplanetaria cinese totalmente indipendente

     08/02/2021
Social buttons need cookies

La foto in bianco e nero di Marte scattata da Tianwen-1, la prima istantanea scattata dal velivolo cinese. Crediti: China National Space Administration

Nel III secolo avanti Cristo il poeta greco Arato scriveva i Phaenomena aratea, un trattato in versi sui fenomeni e sui miti relativi al cielo degli antichi ellenici. Curiosamente proprio in quegli anni – ma circa ottomila km più a oriente – un suo omologo cinese, il poeta e politico Qu Yuan, stava componendo il poema Tianwen – termine che potremmo tradurre in “domande celesti”. È da questo poema che prende il nome l’ambiziosa missione spaziale cinese in arrivo su Marte: Tianwen-1. Si tratta, dopo un tentativo fallito condotto insieme alla Russia nel 2011, della prima missione spaziale su Marte totalmente cinese.

Partita a bordo di un razzo da trasporto pesante Long March 5 lo scorso 23 luglio 2020 dal Wenchang Space Launch Center, nella provincia di Hainan, la sonda della missione Tianwen 1 è ora molto vicina al suo obiettivo. Dopo un viaggio di più di 465 milioni di km percorsi in quasi 200 giorni, ora Tianwen 1 si trova a solo un milione di km da Marte, in pratica poco più del doppio della distanza Terra – Luna, mentre dista dalla Terra poco meno di 200 milioni di km, dunque più della distanza che ci separa dal Sole.

Nel comunicato diramato dalla China National Space Administration (Cnsa) vengono forniti alcuni dettagli tecnici sulle operazioni più recenti eseguite durante questo progressivo avvicinamento. “La sonda”, si legge sul sito, “ha condotto la sua quarta correzione orbitale venerdì sera [il 5 febbraio, ndr], e si prepara per il suo arrivo in orbita attorno al 10 febbraio. [Venerdì scorso, ndr] il veicolo ha acceso uno dei suoi motori alle 8 di sera per effettuare una correzione orbitale e assicurarsi che volasse nella giusta direzione verso il campo gravitazionale marziano”.

A oggi, 8 febbraio 2021, mancano dunque circa 48 ore al raggiungimento del pianeta. Per inserirsi nell’orbita desiderata e assicurarsi di venire catturata dalla gravità marziana, la sonda – che qui sulla Terra pesa 5 tonnellate – effettuerà un’operazione di “frenata”, così da decelerare.  Ma l’ingresso della sonda in un’orbita stabile sarà solo il primo traguardo della missione: l’obbiettivo più ardito di Tianwen 1 è infatti quello di far “ammartare” sulla superficie del pianeta – e precisamente nella parte meridionale dell’Utopia Planitia – un lander, ovvero una capsula superprotetta, dal quale poi dovrà sbarcare un rover con il compito di raccogliere informazioni a scopo scientifico.

Questa operazione è prevista, tuttavia, solo verso il mese di maggio 2021, per cui per ora dobbiamo accontentarci di una solida certezza: la prima fotografia in assoluto scattata dalla sonda. La vedete in apertura: immortala il Pianeta rosso, in bianco e nero, da oltre due milioni di km.