IL CIELO DI NOVEMBRE

Quella piccola, strana galassia con poca polvere

La galassia Ic 1613, piccola, dalla forma irregolare e quasi del tutto priva di polvere, tanto che si possono scorgere altre galassie più lontane dietro di essa, è solo uno degli oggetti che caratterizzano il cielo di questo mese. I consigli per osservarla, insieme alle costellazioni, pianeti e ai principali eventi celesti visibili a novembre

     02/11/2020
Social buttons need cookies

Questa immagine, ottenuta con la camera OmegaCAM montata sul telescopio dell’Eso Vst (Vlt Survey Telescope) in Cile, mostra una galassia piccola ma incredibilemente pulita. Ic 1613 contiene pochissima polvere cosmica e permette così agli astronomi di esplorarne il contenuto con gran chiarezza. Crediti: Eso

Potendola osservare con un buon telescopio, a prima vista potrebbe sembrare un ammasso informe di stelle. In realtà Ic 1613 è una vera e propria galassia, seppure classificata come nana e irregolare. Si trova in direzione della costellazione della Balena, che si staglia verso sud nei cieli serali di novembre.

Scoperta nel 1906 dall’astronomo tedesco Max Wolf, Ic 1613 è uno dei membri del Gruppo Locale, un ammasso di oltre 50 galassie che comprende anche la nostra, la Via lattea. Ma oltre la sua forma irregolare, come vediamo qui a a fianco in una spettacolare immagine ottenuta dal telescopio Vst in Cile, Ic 1613 possiede un’altra peculiarità che la rende speciale: la quasi totale assenza di polvere al suo interno. Questo consente agli astronomi di realizzare osservazioni molto più nitide delle sue stelle,  che si sono rivelate fondamentali per ricavare con maggior precisione alcune caratteristiche della galassia, come la sua distanza, stimata in 2,4 milioni di anni luce da noi.

Ma oltre Ic 1613, nel cielo di novembre potremo ammirare molto altro, anche solo ad occhio nudo. Se volete saperen di più, non vi resta che guardare il video che abbiamo preparato per voi come ogni mese: