PREMIATA L’ASTROFISICA DEI BUCHI NERI

Nobel per la Fisica ai segreti più oscuri dell’universo

Si chiamano Roger Penrose, Reinhard Genzel e Andrea Ghez i due scienziati e la scienziata che oggi hanno ricevuto dall’Accademia svedese per le scienze il Premio Nobel per la Fisica. È la quarta volta nella storia che il riconoscimento va a una donna

     06/10/2020
Social buttons need cookies

Si chiamano Roger Penrose, Reinhard Genzel e Andrea Ghez i due scienziati e la scienziata che oggi hanno ricevuto dall’Accademia svedese per le scienze il Premio Nobel per la Fisica 2020. Metà del premio va a Roger Penrose, che ha  sviluppato ingegnosi metodi matematici per esplorare la teoria della relatività generale di Albert Einstein e ha dimostrato che la teoria porta alla formazione dei buchi neri. L’altra metà va a Reinhard Genzel e Andrea Ghez, alla guida dei due team di ricerca che hanno scoperto il buco nero supermassiccio al centro della nostra galassia, utilizzando molti anni di osservazioni astronomiche di questa regione. È la quarta volta nella storia che il riconoscimento va a una donna.

Il 2020 è stato un anno unico nella storia del Premio Nobel. A causa della pandemia da coronavirus, la cerimonia di premiazione, tradizionalmente tenuta a Stoccolma, è stata sostituita da un evento online. Ricordiamo che l’ultima volta in cui la cerimonia di premiazione fu annullata è stato nel 1944 a causa della seconda guerra mondiale. Normalmente alla cerimonia di premiazione partecipano circa 90 persone, ma oggi erano meno di 30. Molti rappresentanti dei media l’hanno seguita da remoto.