IL CIELO DEL MESE DI SETTEMBRE

Nebulosa o pianeta, Saturno c’è

Lo sapevate che c'è una nebulosa che porta il nome del pianeta con gli anelli? I consigli per osservarla insieme ai principali oggetti celesti e fenomeni visibili, meteo permettendo, nei cieli serali di questo mese

La nebulosa planetaria Ngc 7009, nota anche come Nebulosa Saturno. L’immagine variopinta è stata ottenuta dello strumento Muse montato sul Very Large Telescope) dell’Eso. Crediti: Eso/J. Walsh

Saturno “doppio” nei cieli serali di settembre? Sì, e vediamo perché. Accanto al Saturno pianeta, che è visibile nelle prime ore di buio, verso sud, c’è anche una nebulosa che prende lo stesso nome. Il perché è facile da capire: la sua struttura così particolare sembra infatti riprodurre gli anelli del nostro pianeta gigante visti quasi di taglio.

La Nebulosa Saturno, visibile solo con un discreto telescopio, si trova a circa 5 mila anni luce dalla Terra, nella costellazione dell’Acquario e in origine era una stella di piccola massa, che si è espansa fino a diventare una gigante rossa al termine della propria evoluzione, rilasciando i suoi strati più esterni di gas. Questo materiale è stato soffiato via da forti venti stellari ed eccitato dalla radiazione ultravioletta del nucleo stellare caldissimo rimasto al centro del sistema, creando così una nebulosa di polvere e gas caldo dai colori brillanti. Nel cuore della Nebulosa Saturno rimane ancora il nucleo della stella progenitrice che si sta trasformando in una nana bianca. Questo è ciò che accadrà tra alcuni miliardi di anni anche a una stella che conosciamo molto bene: la proprio la nostra, il Sole.

Ma, oltre la Nebulosa Saturno, il cielo serale di settembre ha molto da regalarci. Se volete saperne di più non dovete fae altro che guardare il video qui sotto che come ogni mese abbiamo preparato per voi.