CONTAMINATO DAL “VENTO TERRESTRE”

Aria di casa sul suolo lunare

Il nostro satellite potrebbe aver conservato, negli ultimi 2.5 miliardi di anni, indizi sulla composizione dell’atmosfera terrestre. Questo grazie al flusso di ioni d’ossigeno che raggiungono la Luna quando il nostro pianeta la scherma dal vento solare. Lo studio su Nature Astronomy

Credit: Osaka Univ. / NASA

Per miliardi di anni, la Luna è stata periodicamente inondata d’ossigeno proveniente dalla Terra. Lo dice uno studio pubblicato oggi online su Nature Astronomy. L’ipotesi degli autori è che il suolo lunare possa dunque conservare una sorta di archivio storico dell’atmosfera terrestre.

Le particelle energetiche del vento solare bombardano quasi in continuazione la superficie della Luna. Unica eccezione, quell’intervallo di cinque giorni per ogni orbita lunare durante i quali il campo magnetico della Terra si frappone tra il Sole e la Luna (vedi immagine), deviando così queste particelle. In quest’intervallo, gli ioni provenienti dalla Terra possono raggiungere la Luna. Sebbene questo processo sia già stato preso in considerazione – in base alla composizione isotopica del suolo lunare – sia per l’azoto che per i gas nobili, finora non si è trovata una prova definitiva per quello che è, per molti aspetti, il gas più importante della Terra: l’ossigeno.

Per risolvere l’enigma, il team di ricercatori guidato da Kentaro Terada si è avvalso dei dati raccolti dall’orbiter lunare Kaguya in un periodo durante il quale sia la Luna sia lo stesso veicolo spaziale giapponese erano protetti dal vento solare. Sono così riusciti a ottenere la prova del fatto che il “vento terrestre” raggiunge la Luna trasportando ioni d’ossigeno. Ioni che poi rimangono segregati in uno strato superficiale – ad appena qualche micrometro di profondità – del suolo lunare. Un processo, scrivono i ricercatori, che va avanti da quando l’ossigeno ha fatto la sua comparsa, in quantità significativa, nell’atmosfera terrestre: dunque circa 2.5 miliardi di anni fa.

Ora, poiché la maggior parte dell’ossigeno terrestre è generato dalla biosfera, il risultato pubblicato su Nature Astronomy suggerisce che la Luna sia stata soggetta, per una lunga parte della sua storia, a una sorta di contaminazione dovuta a materiale prodotto dalla vita. Ciò comporta un’interessante conseguenza: tracce dell’antica atmosfera terrestre potrebbe essere ancora oggi conservate nel suolo lunare. Gli autori sottolineano però che, se questo fosse confermato, sarebbe comunque assai difficile distinguere fra il contributo del vento solare e quello del vento terrestre.

Per saperne di più: