L'IMMAGINE DI SUBARU

Che mangiata per questa giovane stella!

I ricercatori hanno utilizzato l'HiCIAO (High Contrast Instrument for the Subaru Next-Generation Adaptive Optics), la fotocamera montata sul telescopio Subaru di 8 metri alle Hawaii. I risultati sono stati pubblicati Science Advances

Il vorace “pasto” di una giovane stella: è questo il tema dell’ultima serie di immagini scattate dai ricercatori dell’Academia Sinica Institute of Astronomy and Astrophysics (ASIAA) usando una nuova tecnica di imaging a raggi infrarossi.

La scoperta di Subaru-HiCIAO. Le nube di gas e polveri che circondano le giovani stelle sono significativamente più estese del nostro Sistema solare. Qui vi mostriamo le prime osservazioni di questo tipo di strutture complesse attorno a una giovane stella attiva. Crediti: Science Advances, H. B. Liu

La scoperta di Subaru-HiCIAO. Le nube di gas e polveri che circondano le giovani stelle sono significativamente più estese del nostro Sistema solare. Qui vi mostriamo le prime osservazioni di questo tipo di strutture complesse attorno a una giovane stella attiva. Crediti: Science Advances, H. B. Liu

La formazione planetaria avviene quando materiale circostante cade all’interno di stelle giovani e molto attive, che si nutrono voracemente – appunto – della polvere e del gas che le circonda, anche se rimangono nascoste all’interno delle loro nuvole di nascita.

I ricercatori hanno sfruttato le potenzialità ha utilizzato dell’HiCIAO (High Contrast Instrument for the Subaru Next-Generation Adaptive Optics), cioè la fotocamera montata sul telescopio Subaru di 8 metri alle Hawaii. Osservando queste stelle appena nate si capisce meglio tutto il processo di formazione, sia dei pianeti che delle stelle stesse.

Un diagramma schematico del processo di formazione stellare e planetario. Credit: ASIAA

Un diagramma schematico del processo di formazione stellare e planetario. Credit: ASIAA

Per saperne di più: