IL CIELO DI SETTEMBRE

Eclissi di superluna in arrivo

Questo mese, occhi all’insù per seguire l’eclissi totale di Luna, che sarà visibile anche dall'Italia. L’appuntamento è fissato, nuvole permettendo, per le prime ore del 28, giorno in cui il nostro satellite naturale si troverà anche alla distanza minima dalla Terra, apparendoci anche un po' più grande del solito

Una ripresa dell'eclissi totale di Luna del 15 giugno 2011. Crediti: Enrico Cascone e Andrea Di Dato - INAF Osservatorio Astronomico di Capodimonte

Una ripresa dell’eclissi totale di Luna del 15 giugno 2011. Crediti: Enrico Cascone e Andrea Di Dato – INAF Osservatorio Astronomico di Capodimonte

A settembre, appuntamento da non perdere con l’eclissi di Luna: a partire dalle prime ore del 28 la Terra si troverà perfettamente allineata tra il Sole e il nostro satellite naturale, dando vita una eclissi totale che sarà interamente visibile, nuvole permettendo, anche dal nostro Paese. L’orario non è però dei più comodi: il disco lunare inizierà ad entrare nel cono di penombra della Terra alle 2:11 del mattino, ora italiana. Alle 3 e 7 minuti il disco comincia ad attraversare la zona d’ombra e la fase di totalità inizia a partire dalle 4 e 11. Il massimo dell’eclissi si verificherà alle 4 e 47 del mattino. Poi, alle 5 e 23 si concluderà la fase di totalità, poco più di un’ora dopo la luna uscirà dal cono d’ombra e infine, alle 7 e 23, l’eclissi si concluderà con l’uscita della Luna dalla penombra. A rendere ancor più spettacolare il fenomeno c’è il fatto che la Luna si troverà in prossimità del perigeo, ossia del punto di massimo avvicinamento alla Terra, a poco meno di 357.000 chilometri e ci apparirà così leggermente più grande del solito. Una superluna con eclissi, quindi.

La simulazione (accelerata) dell’eclissi e le informazioni sui fenomeni più interessanti da osservare in questo mese potete trovarle nel video qui sotto.