LA NUOVA EDIZIONE DEL CONCORSO INAF-CATANIA

Osserva il cielo e disegna le tue emozioni

Sono stati 12 in totale i disegni premiati, che, come tradizione, vengono tutti considerati a pari merito. La manifestazione nasce con lo scopo di avvicinare le future generazioni alla scienza, soprattutto all'astronomia

Concorso_2015_002_MCon la cerimonia di premiazione del 14 giugno si è conclusa la nona edizione del concorso di disegno, riservato ai ragazzi della scuola primaria, “Osserva il cielo e disegna le tue emozioni”, organizzato dall’INAF-Osservatorio Astrofisico di Catania (OACT).

Ancora una volta il Concorso ha fatto registrare un’ottima partecipazione, con 391 elaborati pervenuti da 17 istituti scolastici. Tutti gli elaborati pervenuti ed accettati sono visibili alla pagina web Concorso_2015. Sono stati 12 in totale i disegni premiati, che, come tradizione, vengono tutti considerati a pari merito. Otto disegni sono stati scelti da una giuria composta da Rita Ventura (OACT), Elisa Brugaletta (OACT, progetto PERFORMA), Ivana Sangiorgio (OACT, progetto PERFORMA) e Daniela Sicilia (OACT, progetto PERFORMA). Altri  quattro sono stati selezionati mediante una votazione e-mail a cui potevano partecipare i dipendenti dell’OACT e gli iscritti alla mailing list per le attività divulgative dell’Osservatorio.

Ad aprire la manifestazione (erano presenti quasi 80 persone, tra bambini, genitori e insegnanti) è stato il direttore dell’OACT Grazia Maria Umana, la quale ha sottolineato l’importanza che riveste questo concorso nell’ambito delle attività divulgative: «Anche quest’anno abbiamo avuto una grossa risposta, con disegni bellissimi, che hanno messo in difficoltà la nostra giuria, e una partecipazione estesa  a molte scuole di Catania e Provincia, ma anche ad altre regioni d’Italia. Congratulazioni ai molti “artisti” premiati, ma anche agli insegnanti, che con la loro sensibilità e capacità di interessare e stimolare i loro alunni  hanno contribuito, ancora una volta, al successo di questa iniziativa».Concorso_2015_001_M

Subito dopo la giuria ha illustrato i criteri che hanno portato alla selezione dei vincitori, sottolineando l’emozione suscitata in loro da moltissimi dei disegni pervenuti. «Questo concorso – hanno spiegato le quattro giurate – nasce con lo scopo di avvicinare le future generazioni alla scienza, in particolare all’astronomia. Siamo state davvero felici di ricevere così tanti elaborati. È stato molto difficile doverne selezionare così pochi, anche perché la visione che hanno i bambini dell’Universo è davvero sorprendente. Abbiamo scelto quelli che, per ogni fascia di età, ci hanno trasmesso il genuino stupore di fronte alla grandezza, alla varietà e al fascino dell’Universo. Questa meraviglia e questa capacità di sognare, proprie dei bambini, riteniamo siano gli ingredienti fondamentali per cominciare qualsiasi percorso di ricerca. Questi piccoli artisti sono riusciti a far diventare le loro emozioni anche le nostre».

Ha poi avuto luogo la conferenza dal titolo “Il Sole: una vera star”, a cura di Paolo Romano dell’INAF-Osservatorio Astrofisico di Catania. Il relatore, con un linguaggio semplice e accattivante, estremamente apprezzato dal pubblico, ha guidato bambini, docenti e genitori alla scoperta della nostra stella, avvalendosi anche di alcuni dei disegni presentati per il Concorso. «Come ricercatore e padre di due bambini, ha poi dichiarato Romano, non posso che apprezzare questa bellissima iniziativa del nostro Osservatorio. Rimango sempre affascinato dalla curiosità e dall’attenzione dei più piccoli per il cielo e i sui oggetti. Mi colpisce la sete di sapere presente nei bambini; speriamo che la scuola e le famiglie sappiano sempre rispondere a questo loro bisogno. Noi facciamo del nostro meglio continuando a portare avanti iniziative come questa!».

premiazioneAl termine della conferenza la premiazione dei giovani artisti, caratterizzata dal grande entusiasmo dei vincitori, il più piccolo di 7 anni, il più grande di 11, e dei loro accompagnatori. Tutti hanno fornito dettagli su cosa avesse ispirato le loro realizzazioni e sulle tecniche, alcune davvero molto originali, utilizzate. Infine sono stati premiati tre iscritti alla lista per le attività divulgative dell’Osservatorio, sorteggiati tra tutti coloro che avevano partecipato alla votazione via e-mail per la scelta di quattro dei disegni vincitori.

Dopo la premiazione un altro momento da tutti estremamente atteso. Bambini e accompagnatori hanno osservato il Sole, ancora sotto la guida di Paolo Romano, con la barra equatoriale dell’Osservatorio. La splendida giornata ha reso per tutti la visione della fotosfera e della cromosfera della nostra stella un momento indimenticabile.DSCN3903

I premi per i giovani partecipanti sono stati offerti dall’OACT. Uno dei premi offerti ai bambini è stato il libro Astrokids, un recente prodotto editoriale appositamente studiato per i più piccoli e realizzato (nei testi e nelle illustrazioni) da numerosi divulgatori delle sedi dell’INAF.