HUBBLE FOTOGRAFA NGC 6984

Una galassia esplosiva

Il telescopio orbitante Hubble ha catturato la seconda esplosione di una supernova nel giro di un anno nella stessa galassia a spirale. I ricercatori credono che i due eventi siano collegati. Le due supernovae sono state chiamate SN 2012im e SN 2013ek.

Crediti: Hubble/Agenzia Spaziale Europea

Crediti: Hubble/Agenzia Spaziale Europea

Questa immagine è stata scattata dal telescopio orbitante di NASA/ESA Hubble e ritrae NGC 6984, una galassia a spirale al cui interno si è verificata una di quelle esplosioni che segnano il fine del ciclo di vita una stella, quando si trasforma in supernova.

L’immagine è stata scattata il 19 agosto scorso, e in essa la supernova è visibile poco sopra e a destra rispetto al centro della galassia. La stella in questione è esplosa espellendo molto materiale nello spazio e formando la supernova SN 2013ek, l’oggetto luminoso visibile proprio in questa immagine poco in alto a destra dal centro della galassia. Lo scorso anno la stessa galassia aveva ospitato un’altra esplosione di supernova, etichettata SN 2012im. Ma mentre quella era una supernova di tipo Ic, quella più recente è di tipo Ib. Cosa vuole dire? Entrambi i tipi derivano da un collasso di una stella massiccia che perde gli strati esterni di idrogeno, ma il tipo Ic si pensa perda molto più materiale stella nello spazio, incluso lo strato di elio.

Si pensa che i due eventi siano collegati, perché sono avvenuti in due punti poco distanti tra loro. Anche perché la possibilità che due supernovae completamente indipendenti ma così vicine e della stessa classe esplodano a distanza di anno l’una dall’altra è molto improbabile.

Inizialmente si pensava che SN 2013ek fosse il risultato di una nuova esplosione di SN 2012im, ma ulteriori osservazioni hanno confermato che si tratta di due supernovae separate.