IL CIELO DI GENNAIO

Sirio superstar

L'astro più brillante del cielo spicca in queste notti di gennaio e sarà ben visibile anche nella stagione invernale. I consigli per la sua osservazione e per conoscere le costellazioni e i pianeti che si possono osservare in questo mese.

Sirio è l’astro più brillante del cielo notturno e non a caso il suo nome, di origine greca, significa ‘splendente’. Questo primato è frutto di due fattori: intanto la sua luminosità propria, che è circa 25 volte maggiore di quella del nostro Sole. Determinante è poi la sua distanza da noi: solo 8,6 anni luce, che la rende anche una delle stelle più vicine alla Terra. Per la sua visibilità, Sirio è stato da sempre uno degli oggetti celesti più utilizzati dall’uomo per scandire il susseguirsi delle stagioni. In particolare gli antichi Egizi fondavano il loro calendario sul sorgere eliaco di Sirio, ossia nel giorno in cui la stella diventava visibile all’alba subito prima che la luce del sole prossimo al suo sorgere la oscurasse in cielo.

L’eccezionale luminosità di Sirio ha nascosto fino ad epoche relativamente recenti la sua stella compagna, più piccola e molto meno brillante, denominata Sirio B. Il primo a sospettare la sua presenza fu l’astronomo tedesco Friedrich Bessell nel 1844, ma la prima osservazione telescopica di Sirio B fu effettuata nel 1862. Oggi gli astronomi classificano Sirio B come una nana bianca, ossia ciò che rimane di una stella comparabile al nostro sole giunta alla fine del suo ciclo evolutivo. Sebbene Sirio B abbia una massa pari a circa quella del Sole, la materia che la compone è estremamente densa, visto che le sue dimensioni sono pressappoco quelle della Terra. La temperatura superficiale di Sirio B attualmente è elevatissima, oltre 25.000 gradi, ma è destinata a diminuire inesorabilmente nell’arco di qualche miliardo di anni, quando questo oggetto celeste diventerà una fredda sfera composta principalmente di carbonio e ossigeno.

Se volete individuare facilmente Sirio nel cielo e scoprire le costellazioni e i pianeti visibili nel mese di gennaio, potete guardare il video qui sotto.