CAMPAGNA PER IL RADIOTELESCOPIO IN SARDEGNA

Il 5 per mille all’INAF: CF 97220210583

È periodo di dichiarazione dei redditi, di 5 per mille. Anche l'INAF partecipa a questa "gara" per il contributo volontario da parte dei cittadini. Lo farà in nome della scienza nel complesso, con SRT come simbolo e con le forme di coinvolgimento e diffusione in Rete su Facebook e Twitter

Parte oggi la campagna dell’INAF per il 5 per mille, una campagna dedicata alla ricerca nel suo complesso ma con il Radiotelescopio SRT in costruzione in Sardegna come simbolo. Simbolo di un’eccellenza scientifica, di grandissima rilevanza internazionale, frutto ed esempio del rilevante contributo dei ricercatori italiani alla ricerca astronomica e astrofisica mondiale. Ma anche simbolo delle difficoltà, in termini di risorse economiche, in cui la ricerca scientifica troppo spesso si dibatte. Il 5 per mille non potrà compensare questa mancanza di risorse, neanche nelle più ottimistiche previsioni, ma appunto non è questo lo specifico obiettivo. Il 5 per mille sarà parte dei contributi necessari a che il lavoro dell’INAF, attraverso i suoi telescopi, a terra e nello spazio, attraverso il suo personale, scientifico e non, possa andare avanti, mantenendo quel livello di qualità che internazionalmente gli viene riconosciuto, sapendo che conoscere è crescere.

Non potendo dedicare risorse finanziarie a questa campagna (e forse sarebbe un controsenso) cercheremo nella fantasia e nel passaparola di trovare, tra quanti aderiscono al 5 per mille, dei nostri sostenitori. Lo faremo attraverso il sito, ma anche attraverso i social network. Legheremo l’avvio della nostra presenza come istituzione su  Facebook e Twitter a questa campagna a favore della ricerca e in particolare a sostegno del telescopio SRT. Ma non sarà l’unico obiettivo, cercheremo così di condividere con il popolo della rete, quanto si fa nel campo dell’astronomia a livello mondiale. Saremo anche su YouTube e cercheremo di rappresentarci in maniera seria, come un ente di scienza deve essere, ma non seriosa.

La campagna parte oggi, mentre si parla di 730, CUD e modelli Unico. Perché è in questi giorni che si decide. Ma in realtà è un tirare le somme di quanto fatto, di buono e meno buono. Lo dovremo tenere da conto il giorno dopo la scadenza per la consegna delle dichiarazioni dei redditi, perché è quello che facciamo ogni giorno che dobbiamo offrire a chi pagando le tasse contribuisce al nostro lavoro, rendendolo soddisfatto del suo apporto.

Ascolta l’invito del presidente dell’INAF, Tommaso Maccacaro:

[audio:http://www.media.inaf.it/audio/maccacaro-5xmille.mp3|titles=Tommaso Maccacaro, presidente dell’Inaf]

Codice Fiscale dell’INAF 97220210583 oppure chiedi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico e la Stampa 06 35533227 o al Caaf o al commercialista.

In allegato un facile vademecum per il 5X1000