IL CIELO DI OTTOBRE

La caotica galassia Ngc 7793

Strana e ricca di oggetti esotici la galassia Ngc 7793, nella quale sono stati scoperti anche una pulsar ultraluminosa e un microquasar potentissimo. I consigli per osservarla, insieme ai pianeti, costellazioni e fenomeni che caratterizzeranno i cieli serali di questo mese

     02/10/2020
Social buttons need cookies

La galassia Ngc 7793 ripresa dal telescopio Vlt dell’Eso, in Cile. Crediti: Eso

È un oggetto celeste davvero ricco di sorprese Ngc 7793, una galassia a spirale che si trova a quasi 13 milioni di anni luce da noi in direzione della costellazione dello Scultore, che transita piuttosto bassa sull’orizzonte meridionale in queste sere di ottobre. Visibile a patto di usare un discreto telescopio, Ngc 7793 è una delle galassie più brillanti del Gruppo dello Scultore, un agglomerato di galassie tra i più prossimi al Gruppo Locale a cui appartiene la nostra galassia. A differenza delle galassie a spirale classiche, Ngc 7793 non mostra una evidente presenza di bracci e la sua forma è ulteriormente offuscata da notevoli quantità di polvere al suo interno. Recentemente gli astronomi hanno scoperto che questa galassia ospita un microquasar, ovvero un buco nero attivo situato non nel suo centro ma più defilato, nel disco galattico. Ma non finisce qui: qualche anno fa ricercatori dell’Inaf hanno individuato nella galassia anche una pulsar ultraluminosa, all’epoca quella con la più alta velocità di rotazione misurata tra gli oggetti celesti della sua categoria, compiendo un giro completo in meno di mezzo secondo.

Ma Ngc 7793 è solo uno degli oggetti celesti e degli eventi che caratterizzeranno il cielo di ottobre. Siete curiosi di saperne di più? Niente di più semplice, vi basta guardare il video qui sotto, che come sempre abbiamo preparato per voi: