NEI CIELI SERALI DI FEBBRAIO

La nebulosa che sembra un gabbiano

La sua sigla è Ic 2177, ma è meglio nota come nebulosa Gabbiano, un grande agglomerato di polvere e gas a quasi quattromila anni luce da noi. I nostri consigli per osservarla insieme ai principali corpi celesti ed eventi previsti nei cieli di questo mese

L’immagine a grande campo mostra l’intera nebulosa Gabbiano. Crediti: Eso

A cavallo tra le costellazioni del Cane Maggiore e dell’Unicorno, ben visibili verso sud in queste sere di febbraio, si trova la estesa nebulosa Ic 2177, meglio nota come nebulosa Gabbiano. Questa nube di gas e polveri si estende per circa 100 anni luce e si trova a 3700 anni luce dalla Terra. La nebulosa è una regione dove si stanno formando nuove stelle ed è proprio la radiazione emessa dalle stelle giovani che fa risplendere l’idrogeno gassoso presente nella nube di un rosso intenso. La luce delle stelle calde viene anche diffusa dalle minuscole particelle di polvere della nebulosa creando un alone bluastro diffuso in alcune zone della spettacolare immagine qui a fianco raccolta dal telescopio Mpg dell’Eso in Cile.

Ma nel cielo serale di febbraio c’è molto altro ad ammirare. Siete curiosi di sapere cosa? Allora vi basta guardare il servizio qui sotto che, come ogni mese, abbiamo preparato per voi.