FINANZIATI PROGETTI MIRATI DAL MIUR

11milioni di Euro in più

Lo ha annunciato il Presidente Bignami nell'ultima riunione del Consiglio di Amministrazione. Il finanziamento riguarderà progetti mirati ma non solo, e permetterà a l'ente un maggior margine di manovra. "Un cambio di passo" per il Presidente dell'INAF.

     28/11/2011
Social buttons need cookies

Decisamente una buona notizia quella che il Presidente dell’INAF Giovanni Bignami ha portato ai consiglieri del consiglio di amministrazione dell’ente nell’ultima riunione: 11 milioni di euro in più rispetto al normale finanziamento da parte del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, che sarà eguale a quello per il 2011.

Lo stanziamento di undici milioni riguarda in parte progetti mirati, “e mette l’Istituto in una condizione di maggior agio nella gestione delle sue attività e nel funzionamento dell’ente stesso” precisa il Presidente Bignami che aggiunge: “Questo finanziamento va oltre non solo i fondi per il funzionamento ordinario, ma non tiene conto del finanziamento possibile che potrebbe venire per i progetti premiali e che sono ancora in fase di valutazione da parte del ministero”.

L’INAF è stato uno degli enti tra i meno finanziati negli ultimi anni, sia rispetto al personale che alla produzione scientifica. Nato dall’unione tra gli Osservatori Astronomici e gli istituti di Fisica Spaziale del CNR, non ha visto rivalutare il proprio bilancio conformemente a questa integrazione.  Ciononostante il tasso di produttività lo mette “tra gli istituti più efficienti al mondo”, continua Bignami. “Sono estremamente soddisfatto della decisione presa dal MIUR”, dice Bignami che conclude: “È un cambio di passo che l’INAF e i suoi ricercatori meritano e il loro lavoro sarà la testimonianza più valida”.