CHEOPS

CHEOPS (Characterizing ExOPlanets Satellite) è la prima missione di classe Small dell’ESA nel programma Cosmic Vision 2015-2025. Si propone di misurare la dimensione di un insieme di pianeti extrasolari di cui al momento conosciamo solo la massa, al fine di comprendere quale sia la loro struttura interna e se essi possiedano atmosfera. CHEOPS in Italia è finanziato dall’ASI. La preparazione scientifica è curata da ricercatori dell’INAF e dell’Università di Padova. Il contributo italiano al payload è Il telescopio che, progettato dai ricercatori INAF OAPD e OACT in collaborazione con l’Università di Berna, è già in fase di costruzione. l’Italia fornisce al progetto anche il Mirror dell’archivio dei dati sviluppato dall’ASDC. CHEOPS sarà posto in orbita a circa 800 km dalla Terra da dove sarà operativo per almeno tre anni e mezzo. Links suggeriti: CHEOPS in Italia, sul sito ESA,
sul sito dell’Università di Berna e su Wikipedia

Articoli relativi a CHEOPS:

  1. Due pianeti rocciosi scoperti da un team INAF [02/08/2016]
  2. Acqua esoplanetaria: questione di compleanni [01/07/2016]
  3. Tremila disegni nello spazio con CHEOPS [31/03/2016]
  4. CHEOPS lucidato a specchio [22/02/2016]
  5. Vent’anni di pianeti extrasolari [02/10/2015]
  6. Tra telescopi ed esopianeti [12/08/2015]
  7. Disegni nello spazio su Cheops [16/07/2015]
  8. Cercasi Terra, non Venere [11/09/2014]
  9. Aridi e secchi come non ti aspetti [25/07/2014]
  10. Una megaterra per HARPS-N [02/06/2014]
  11. Il misura-pianeti [23/10/2012]