È NATO UN SISTEMA BINARIO DI STELLE DI NEUTRONI

Supernova lasciata in mutande

Oggi su Science si riporta l’osservazione di un’esplosione di supernova molto debole e molto breve, con una quantità estremamente ridotta di materiale espulso. La causa potrebbe essere una stella compagna, probabilmente una stella di neutroni. Ne parliamo con uno degli autori della scoperta, Paolo Mazzali della Liverpool John Moores University   Leggi tutto »

PROBLEMI NELLA SEDE DI SELARGIUS, TUTTO BENE A SRT

Sardegna, disagi per i dipendenti Inaf

Una grave ondata di maltempo ha investito la zona sud della Sardegna. Nel cagliaritano molte sono le scuole e gli uffici chiusi oggi in alcune zone del capoluogo. L’Osservatorio astronomico dell’Inaf di Cagliari è in attività, ma ieri uno dei dipendenti, racconta a Media Inaf il direttore Emilio Molinari, è stato soccorso dalla Protezione civile   Leggi tutto »

A BERGAMO, A SETTIMO TORINESE E A GENOVA

Festival d’autunno: le proposte dell’Inaf

Trentacinque giorni di eventi in tre festival scientifici, tra ottobre e i primi giorni di novembre. L’Inaf si presenta al grande pubblico e alle scuole con una mostra, due spettacoli teatrali, quattro conferenze, quattro laboratori e due planetari digitali, per un totale di circa 200 appuntamenti   Leggi tutto »

NE SONO STATI RILEVATI 20 IN UN SOLO ANNO

Fast radio burst: si va al raddoppio

Pubblicati oggi su Nature i risultati ottenuti da Askap, l’Australian Square Kilometre Array Pathfinder, sui misteriosi e potentissimi segnali radio intergalattici. «Risultati che sembrano suggerire per la prima volta che le caratteristiche degli Frb subiscano un’evoluzione nel tempo», commenta Andrea Possenti dell’Inaf di Cagliari   Leggi tutto »

COME LA COMPOSIZIONE DETERMINA LE DIMENSIONI

Ecco di che stoffa è fatto un pianeta

L’Università di Zurigo ha calcolato che per avere caratteristiche simili alla Terra gli esopianeti non devono avere un raggio superiore a tre volte quello terrestre. In generale, maggiori sono le dimensioni di un pianeta e più grande risulta la quantità di elio e idrogeno che lo circonda   Leggi tutto »

SU ASTROPHYSICAL JOURNAL LETTERS

Fantasmi dal profondo cielo

Confrontando i dati di un'indagine in corso che usa il Karl G. Jansky Very Large Array con dati di precedenti survey, i ricercatori hanno probabilmente scoperto il primo caso di un afterglow di un potente Gamma ray burst che non ha prodotto lampi gamma rilevabili dalla Terra. La scoperta di questo Grb “orfano” offre indizi chiave per comprendere le conseguenze di questi eventi altamente energetici   Leggi tutto »