IL 14 E IL 15 LUGLIO ALL’OSSERVATORIO INAF DI ROMA

Scorpacciata di “corti” al Catone Film Festival

Per la sua quarta edizione, la due giorni dedicata ai cortometraggi torna ospite dell’Osservatorio astronomico dell’Inaf di Roma, con la partecipazione di decine di opere da tutto il mondo e protagonisti di spicco del panorama cinematografico italiano e internazionale. Ingresso libero

Dal 14.07.2017 al 15.07.2017

Il Catone Film Festival, in programma presso l’Osservatorio astronomico dell’Inaf di Roma venerdì 14 e sabato 15 luglio, giunto quest’anno alla quarta edizione, è uno dei maggiori eventi della cittadina di Monte Porzio Catone. Lo scorso anno, per la prima volta, è stato ospitato dall’Osservatorio astronomico e, dal riuscito connubio, sono state gettate le basi per l’edizione 2017 del festival. L’Osservatorio è così nuovamente al fianco della sezione locale dell’Associazione nazionale Carabinieri e del Comune di Monte Porzio, organizzatori dell’evento, per offrire una cornice particolare alla kermesse, locali, un supporto logistico e un contributo culturale, organizzando visite pubbliche dedicate agli spettatori del festival.

Negli spazi dell’Osservatorio, con una suggestiva vista su Roma, saranno proiettati i cortometraggi giunti in finale in questa edizione: decine di opere che hanno permesso al festival –grazie anche al lavoro degli organizzatori, che hanno sempre creduto in questo evento – di compiere un deciso salto di qualità.

I corti pervenuti riguardano argomenti tra i più vari e interessanti. Troviamo partecipazioni di importanti attori italiani e stranieri che hanno aggiunto qualità interpretative a narrazioni di per sé già estremamente interessanti.

Tra questi citiamo “Il Timballo”, una commedia di Maurizio Forcella con protagonista Maria Grazia Cucinotta, che con ilarità porta lo spettatore a riflettere su argomenti d’attualità come integrazione e inclusione.

Oppure “Titan”, il corto fantascientifico dello spagnolo Alvaro Gonzales che, prendendo spunto da un incidente che lascia solo un astronauta in un pianeta inospitale, scava nella psicologia dell’uomo che si ritrova a confrontarsi con se stesso. Argomento sicuramente molto vicino all’astronomia e alla sensibilità di chi lavora in un istituto di ricerca che fa della ricerca astrofisica il proprio obiettivo.

Infine molto sentito è il racconto di “Uomo in mare” di Emanuele Palamara, le vicende umane e psicologiche di un testimone di giustizia costretto a confrontarsi tra l’amore e la sicurezza della propria famiglia e il senso di giustizia che lo porta a rispettare i canoni morali che dovrebbero essere alla base della vita civile.

Per non dimenticare la cornice in cui queste tematiche verranno trattate, gli spettatori avranno modo di visitare le strutture didattiche dell’Osservatorio: saranno organizzate visite all’Astrolab (un laboratorio interattivo), osservazioni solari con il telescopio Mpt e visite alla mostra “Chrono-Graphica”, che si conclude proprio in occasione del Festival.

Ingresso libero, dalle 17:00 alle 23:00. Per informazioni: www.catonefilmfestival.com