IL CIELO DI LUGLIO

I 2900 dell’Anatra Selvatica

Messier 11 o M11 in breve è un denso ammasso stellare aperto facilmente visibile anche con un semplice binocolo in queste sere estive. I consigli per osservarlo, insieme agli altri oggetti celesti e ai fenomeni visibili in Italia

L’ammasso M 11 ripreso dal telescopio di 2.2 metri dell’Mpg/Eso a La Silla in Cile. Crediti: Eso

Sono circa 2900 le stelle che compongono l’ammasso Messier 11 o M11 in breve, un ammasso stellare aperto, che può essere facilmente individuato con un semplice binocolo in queste sere di luglio puntando lo sguardo verso sud, in direzione della costellazione dello Scudo e in vicinanza della stella lambda dell’Aquila.

M11 è anche noto come ammasso dell’Anatra Selvatica. Il curioso appellativo dato a questo gruppo di astri si deve all’ammiraglio e astronomo britannico William Henry Smith, che nel luglio del 1835 osservandolo lo trovò simile a uno stormo di anatre selvatiche in volo.

Oggi sappiamo che M11 è uno dei più ricchi e densi ammassi aperti conosciuti, dista circa 6000 anni luce dalla Terra e ha un’età stimata di 250 milioni di anni.

Ma oltre a Messier 11, il cielo serale di luglio ci riserverà altre meraviglie celesti facili da osservare. Se siete curiosi di saperne di più non vi resta che guardare il video del cielo del mese, che come sempre abbiamo preparato per voi.