DALLA SEDE OSSERVATIVA A SERRA LA NAVE

Il cielo d’estate per tutti, dall’Etna

Riprende l'attività di osservazioni notturne e diurne organizzare dall'Osservatorio Astrofisico di Catania dell'Inaf, che ospita ogni anno circa 4000 visitatori. Ad agosto sarà possibile assistere anche allo sciame meteorico delle Perseidi

21.06.2017

Il telescopio Meade presso l’Osservatorio di Catania

Anche questa estate l’Istituto nazionale di astrofisica organizza una serie di visite diurne e notturne presso la sede “M.G. Fracastoro” dell’Osservatorio Astrofisico di Catania, che ospita ogni anno, da giungo a settembre, circa 4000 visitatori.

La sede, posta in località “Contrada Serra la Nave” a 1725 m sul livello del mare, riapre quest’anno con un’iniziativa legata alla Festa della Musica. Nel corso della serata del 21 giugno si avrà infatti un’alternanza di musica sinfonica, osservazioni al telescopio Meade-40 e riconoscimento a occhio nudo delle principali stelle e costellazioni sotto la guida di astronomi dell’Osservatorio catanese dell’Inaf.

La cupola del telescopio principale della sede a Serra La Nave, il 91-cm Cassegrain.

Il programma di visite proseguirà per tutti i mesi estivi ed avrà, come ogni anno, il suo culmine nelle serate di metà agosto dedicate all’osservazione dello sciame meteorico delle Perseidi.

Per ogni serata osservativa il numero di visitatori consentito è limitato, quindi per tutte le iniziative è richiesta una prenotazione. Il calendario e le modalità di prenotazione vengono comunicati via e-mail agli iscritti alla mailing-list per le attività divulgative dell’Osservatorio Astrofisico di Catania. Per essere inseriti nella mailing-list basta scrivere a divulgazione@oact.inaf.it.