CON ”LA NASCITA IMPERFETTA DELLE COSE”

Guido Tonelli vince il Premio Galileo

Il fisico italiano responsabile al Cern dell'esperimento che, insieme a quello di Fabiola Gianotti, ha permesso di scoprire il bosone di Higgs, ha vinto con il suo nuovo libro l'undicesima edizione del premio dedicato alla divulgazione scientifica. Nella giuria anche Massimo Turatto e Patrizia Caraveo dell’Inaf

05.05.2017

Il salone del Palazzo della Ragione a Padova, durante l’atto finale del Premio Galileo 2017

Si è appena conclusa a Padova la finale dell’XI edizione del Premio Galileo per la divulgazione scientifica. Guido Tonelli è stato proclamato vincitore tra i cinque finalisti selezionati dalla giuria scientifica del Premio il 18 gennaio scorso, presieduta dal chimico Dario Bressanini. L’Istituto nazionale di astrofisica patrocina il Premio Letterario Galileo già da diverse edizioni, e anche quest’anno annovera due astrofisici nella Giuria: Massimo Turatto, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Padova, e Patrizia Caraveo, direttrice dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Milano.

Il Premio Galileo per la divulgazione scientifica, ormai un’istituzione a Padova, si propone da undici anni stimolare l’interesse per il pensiero scientifico coinvolgendo i giovani anche nella prospettiva del loro futuro percorso di studi. A presentare l’evento c’erano Massimo Polidoro, giornalista e divulgatore scientifico, ed Elisa Billato, giornalista di RAI 3 Veneto. Lo spoglio dei voti è avvenuto in diretta durante la manifestazione, presso gli imponenti spazi del Palazzo della Ragione di Padova, alla presenza delle delegazioni di cinquantasette classi appartenenti a scuole dislocate in tutte le regioni italiane, che hanno composto la Giuria degli Studenti 2017 che ha letto e discusso i cinque libri tra cui è stato scelto il vincitore.

Dopo una breve presentazione dei libri, i cinque autori finalisti hanno risposto alle domande del pubblico. Partiva in pole position il libro di Andrea Grignolio, “Chi ha paura dei vaccini?”, Codice Edizioni, 2016, che affronta il delicato al tema dei vaccini tuttora al centro di un acceso dibattito pubblico. Con pochissimo distacco seguivano: Sotto i nostri piedi, Alessandro Amato, Codice Edizioni, 2016; La nascita imperfetta delle cose, Guido Tonelli, Rizzoli Editore, 2016; E’ la medicina, bellezza!, Silvia Bencivelli e Daniela Ovadia, Carocci Editore, 2016; Gli africani siamo noi. Alle origini dell’uomo, Guido Barbujani, Editori Laterza, 2016. L’ultima votazione ha rimescolare la classifica, premiando alla fine il volume del fisico Tonelli,  responsabile al Cern dell’esperimento che, insieme a quello di Fabiola Gianotti, ha permesso di scoprire il bosone di Higgs, la “particella di Dio”.