L'IMMAGINE DEL TELESCOPIO MPG/ESO

HD 97300, la stella sotto i riflettori

IC 2631 è illuminata dalla stella HD 97300, una delle più giovani - e anche delle più luminose e massicce - stelle della zona. La regione è piena di materiale per la costruzione di stelle. Le nebulose oscure sono così dense di gas e polvere che impediscono il passaggio della luce delle stelle di fondo

Una stella appena formata illumina le nubi cosmiche che la circondano in questa immagine ottenuta all'Osservatorio dell'ESO di La Silla in Cile. Le particelle di polvere nelle nubi estese che circondano la stella HD 97300 ne diffondono la luce, come i fari di un'automobile nella nebbia, e creano la nebulosa a riflessione IC 2631. Anche se HD 97300 è ora al centro dell'attenzione, la stessa polvere che ora le mette in evidenza annuncia la nascita di altre stelle in futuro, stelle che probabilmente le ruberanno la scena. Crediti: ESO

Crediti: ESO

Una stella appena formata illumina le nubi cosmiche che la circondano in questa nuova immagine ottenuta con il telescopio da 2,2 m dell’MPG/ESO dell’Osservatorio di La Silla in Cile. Le particelle di polvere nelle nubi estese che circondano la stella HD 97300 ne diffondono la luce, come i fari di un’automobile nella nebbia, e creano la nebulosa a riflessione IC 2631. Anche se HD 97300 è ora al centro dell’attenzione, la stessa polvere che la mette in evidenza annuncia la nascita di altre stelle in futuro, stelle che probabilmente le ruberanno la scena.

Oggetti come IC 2631 sono nubi di polvere cosmica che riflette nello spazio la luce di una stella vicina, creando uno spettacolo meraviglioso come quello che vedete. Si tratta della nebulosa più brillante del Complesso del Camaleonte, una vasta regione di gas e nubi di polvere che ospita numerose stelle neonate e ancora in formazione. Il complesso si trova a circa 500 anni luce da noi, nella costellazione australe del Camaleonte.

IC 2631 è illuminata dalla stella HD 97300, una delle più giovani – e anche delle più luminose e massicce – stelle della zona. La regione è piena di materiale per la costruzione di stelle, come evidenziato dalla presenza di nebulose oscure sopra e sotto IC 2631 nell’immagine. Le nebulose oscure sono così dense di gas e polvere che impediscono il passaggio della luce delle stelle di fondo. Nonostante la sua presenza imponente, il peso di HD 97300 deve essere mantenuto in prospettiva. È una stella di tipo T Tauri, lo stadio visibile più giovane delle stelle relativamente piccole. Quando maturano e raggiungono uno stadio adulto perdono massa e si restringono. Durante la fase T Tauri invece le stelle non si sono ancora contratte alle dimensioni modeste che manterranno per miliardi di anni come stelle di sequenza principale.

Queste stelle ancora fanciulle hanno già una temperatura superficiale simile a quella della fase di sequenza principale e di conseguenza, poiché durante la fase T Tauri sono sostanzialmente una versione gigante delle future se stesse, appaiono più brillanti nella giovinezza che nella maturità. Non hanno ancora iniziato a fondere idrogeno in elio nel nucleo, come le normali stelle di sequenza principale; stanno iniziando a scaldare i muscoli termici producendo calore grazie alla contrazione.

Le nebulose a riflessione, come quella generata da HD 97300, non fanno altro che diffondere la luce stellare nello spazio. La luce stellare più energetica, come la radiazione ultravioletta delle stelle giovani molto calde, può ionizzare il gas circostante, in modo che emetta luce propria. Queste nebulose a emissione indicano la presenza di stelle più calde e potenti, che nello stadio adulto sono visibili da migliaia di anni luce di distanza. HD 97300 non è così potente e il suo momento di gloria sotto i riflettori non è destinato a durare.

Per saperne di più: