DALLA SURVEY DELL'ESO

Uno sguardo sulla Nebulosa Trifida

Una nuova "vista" - è il caso di dirlo - su questa bellissima nebulosa che finora è stata studiata in luce visibile. In questa piccolissima parte della survey VVV i ricercatori hanno scoperto anche due stelle variabili di tipo Cefeide molto distanti e precedentemente ignote

VISTA osserva la Nebulosa Trifida e svela alcune stelle variabili nascoste. Crediti: ESO/VVV consortium/D. Minniti

VISTA osserva la Nebulosa Trifida e svela alcune stelle variabili nascoste. Crediti: ESO/VVV consortium/D. Minniti

Questa nuova immagine è stata ottenuta con VISTA, il telescopio per survey dell’ESO sul Paranal in Cile, e rivela la famosa Nebulosa Trifida (chiamata così a causa delle scie di polvere che la dividono in tre parti) in una nuova, spettrale luce. L’oggetto è stato osservato in luce infrarossa in modo da permettere agli astronomi di vedere attraverso le regioni centrali della Via Lattea. In questa piccolissima parte di una delle survey di VISTA, i ricercatori hanno scoperto due stelle variabili di tipo Cefeide molto distanti e precedentemente ignote, che si trovano quasi esattamente dietro alla Nebulosa Trifida. Sono le prime stelle di questo tipo scoperte nel piano della nostra Galassia che si trovino al di là del rigonfiamento centrale.

VISTA osserva la Nebulosa Trifida e svela alcune stelle variabili nascoste. Sono le prime mai viste sul lato lontano della Galassia, vicino alla zona centrale del piano galattico. La posizione delle deboli Cefeidi è segnata in questa versione annotata. Crediti: ESO/VVV consortium/D. Minniti

VISTA osserva la Nebulosa Trifida e svela alcune stelle variabili nascoste. Sono le prime mai viste sul lato lontano della Galassia, vicino alla zona centrale del piano galattico. La posizione delle deboli Cefeidi è segnata in questa versione annotata. Crediti: ESO/VVV consortium/D. Minniti

La Nebulosa Trifida si trova a circa 5200 anni luce dalla Terra, il centro della Via Lattea è a circa 27 000 anni luce, quasi nella stessa direzione, mentre le Cefeidi appena scoperte sono a una distanza di circa 37 000 anni luce. Apparentemente vicine in cielo alla Nebulosa Trifida, ma in realtà circa sette volte più lontane, un paio di stelle variabili appena scoperte fa mostra di sé in questa immagine di VISTA. Sono variabili di tipo Cefeide, una classe di stelle brillanti e instabili che lentamente diventano più brillanti e poi più deboli nel tempo. Questa coppia di stelle, che gli astronomi ritengono essere i membri più brillanti di un ammasso stellare, sono le uniche variabili cefeidi rivelate finora vicine al piano della Galassia, ma nella zona più lontana da noi: variano in luminosità, da deboli a brillanti, con un periodo di circa undici anni.

Quella effettuata da VISTA è una delle principali survey del cielo sud e mappa tutte le regioni centrali della Via Lattea in luce infrarossa alla ricerca di nuovi oggetti nascosti. Questa survey, chiamata VVV (da “VISTA Variables in the Via Lactea” o Variabili nella Via Lattea osservate con VISTA) torna più e più volte sulla stessa zona del cielo per individuare gli oggetti che variano in luminosità al passare del tempo. Una minuscola parte di questo enorme insieme di dati di VVV è stato usato per creare questa nuova suggestiva immagine della regione di formazione stellare Messier 20.

[CLICCA QUI per leggere il comunicato stampa ESO]