DAL 13 AL 19 OTTOBRE

Settimo: innovazione e scienza

E'Tutto lo spazio che c'è, secondo il titolo del Festival, l'elemento da esplorare in oltre 50 appuntamenti, convegni ad alto contenuto scientifico che si alterneranno con eventi più trasversali e interattivi

Dal 13.10.2014 al 19.10.2014

da sx l'assessore Elena Piastra, il sindaco Fabrizio Puppo, l'ex sindaco Aldo Corgiat

da sx l’assessore Elena Piastra, il sindaco Fabrizio Puppo, l’ex sindaco Aldo Corgiat

Una settimana, dal 13 al 19 ottobre, di incontri, laboratori didattici, osservazioni virtuali ed eventi adatti a un pubblico di famiglie ma anche di addetti ai lavori, che si svolgeranno tra la Biblioteca multimediale Archimede, la Suoneria e l’Ecomuseo del Freidano.

Il Festival, organizzato per il secondo anno da Comune, Fondazione Esperienze di Cultura metropolitana e biblioteca civica, coinvolge 20 scuole dell’area metropolitana e 200 associazioni, invadendo la città di Settimo con una fiera dell’innovazione che domenica 19 ottobre vedrà la partecipazione di cento esercizi commerciali.

Sarà Tutto lo spazio che c’è, secondo il titolo del Festival, l’elemento da esplorare in oltre 50 appuntamenti, convegni ad alto contenuto scientifico che si alterneranno con eventi più trasversali e interattivi.

A Settimo Torinese si potrà entrare in un planetario gonfiabile, provare un simulatore spaziale e sperimentare la realtà virtuale, oppure osservare i modellini portati dall’Esa, Ente spaziale europeo e dall’Asi, Agenzia spaziale italiana, entrambi partner dell’iniziativa, insieme all’Istituto Nazionale di Astrofisica che il vicesindaco Elena Piastra, l’ideatrice del Festival, ha voluto ringraziare per il supporto dato all’iniziativa.lospaziochece_n

E in effetti il Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese da una prima edizione seppur riuscita ancora acerba, come ha sottolineato il sindaco, ……… , quest’anno si supera, non solo per la partecipazione delle istituzioni scientifiche nazionali e internazionali, ma anche per il gran numero di sponsor che hanno sostenuto l’iniziativa.

L’area di Settimo Torinese e di Torino è un crocevia dell’innovazione e se l’anno passato la prima edizione porta la firma della casa L’Oreal, che ha nella zona uno dei suoi stabilimenti più importanti, altre aziende si sono unite a sostegno: dalle grandi come Thales Alenia Space, Pirelli, Lavazza, Smat, ma anche piccole e medie realtà che hanno saputo costruirsi un futuro grazie all’ingegno e alla volontà, come la Argotec che da qualche tempo sperimenta il cibo per gli asronauti affinché i loro palati non siano penalizzati dai luoghi del loro vivere e dalla microgravità.

L’INAF ha credito da subito in questa iniziativa, ha riconosciuto nei suoi ideatori, l’assessore Elena Piastra e il responsabile della comunicazione, Dario Netto, quella voglia di comprendere e far comprendere, di entusiasmarsi e voler entusiasmare. L’INAF lo ha come mandato nel suo statuto e sostiene tutte le nuove iniziative che vanno nella medesima direzione. Il planetario portatile della Sofos Divulgazione accompagnerà studenti e adulti alla scoperta del cielo, mentre un’esposizione allestita in collaborazione con ASI e ESA illustreranno a grandi e piccini il ruolo italiano nella scoperta del cosmo.

S1030002Diversi gli appuntamenti pubblici che vedono partecipi l’INAF, dalla storia della spazio, al cambiamento climatico. Una sette giorni di confronto intenso e speriamo piacevole. Il prossimo anno il tema potrebbe essere la luce, vista la decisione dell’Unione Internazionale di Astronomia di dedicarle il 2015. Se così fosse INAF non mancherà di esserci.

Il programma del festival