IL CIELO DI SETTEMBRE

Uno scrigno di stelle nel Pegaso

L'ammasso globulare Messier 15 è uno degli oggetti celesti che popolano il cielo serale di questo mese. I consigli per osservarlo, insieme alle costellazioni, ai pianeti e ai principali fenomeni celesti di settembre

L'ammasso globulare Messier 15 in un'immagine composita delle riprese con la Wide Field Camera 3 e la Advanced Camera for Surveys del telescopio spaziale Hubble nelle bande ultravioletta, infrarossa e visibile dello spettro elettromagnetico. Crediti: NASA, ESA

L’ammasso globulare Messier 15 in un’immagine composita ottenuta con le riprese della Wide Field Camera 3 e della Advanced Camera for Surveys del telescopio spaziale Hubble nelle bande ultravioletta, infrarossa e visibile dello spettro elettromagnetico.
Crediti: NASA, ESA

L’ammasso globulare Messier 15 (M15) si trova nella costellazione del Pegaso, alta nel cielo verso sud nelle sere di settembre. Osservare questo oggetto celeste non è facile, anche se già con un binocolo si può identificare come una macchiolina di luce diffusa. Per ammirarlo in tutta la sua magnificenza, data dallo sfavillio delle oltre 100.000 stelle che lo compongono, c’è bisogno di strumenti potenti. E ancora una volta la migliore visione di questo ammasso ce la rende il telescopio spaziale Hubble, con le immagini che stanno scorrendo. Distante da noi 35.000 anni luce, M15 è stato scoperto dall’astronomo italiano Giovanni Domenico Maraldi nel 1746 ed esattamente 250 anni fa fu osservato da Charles Messier che lo inserì nel suo catalogo di oggetti nebulari. Questo ammasso è probabilmente il più denso tra quelli che si trovano nella nostra Galassia, e da alcuni anni, proprio studiando le immagini del suo nucleo ottenute da Hubble, gli astronomi sospettano che lì possa annidarsi un efficiente attrattore gravitazionale, sotto forma di un gruppo compatto di stelle di neutroni o perfino un buco nero di massa intermedia.

Volete individuare facilmente l’ammasso globulare Messier 15, le costellazioni e i pianeti visibili nel cielo notturno di settembre? Allora non vi resta che guardare il video qui sotto.