I RAGAZZI DI RIONE SANITA' E QUELLI DISABILI

Serata di beneficenza con le Stelle

Si chiamano "Addà passà la nuttata" e Lemuseper - l'oro" le due associazioni di volontariato che aiutano i ragazzi del Rione Sanità o che soffrono di disabilità. L'iniziativa di beneficenza organizzata dall'Osservatorio di Capodimonte dell'INAF, in particolare da Maria Teresa Fulco e Amata Mercurio

30.05.2013, ore 14:00

CapodimonteGiovedì 30 maggio si è tenuta all’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte, una serata di beneficenza “E quindi uscimmo a riveder le stelle“, per sostenere le associazioni di volontariato “Adda passà ‘a nuttata”, che si occupa dei minori a rischio nel Rione Sanità, e “Lemuseper-l’oro” che ha come finalità il miglioramento della qualità di vita di ragazzi diversamente abili. Hanno organizzato la serata Maria Teresa Fulco, responsabile dell’ufficio di didattica e divulgazione INAF, Amata Mercurio, ricercatrice dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte e Daniela Metitiero, organizzatrice di eventi per ONLUS, con il prezioso supporto del personale dell’Osservatorio di Capodimonte.

E’ stata una serata ricca di grandi emozioni, cultura, solidarietà e buona musica, che ha avuto un gran successo con un record di più di 1100 click sulla pagina web e che, nonostante la grande pioggia, ha visto la partecipazione di circa trecento persone.

La serata è iniziata con la proiezione di un video denuncia relativo ai comportamenti incivili, realizzato dall’associazione “Adda passà ‘a nuttata”, al quale è seguita la visione del Cartone Animato “Giga e Stick: alla scoperta del cosmo”, realizzato dall’Osservatorio Astronomico di Capodimonte insieme con la Tilapia Animation Studios.

All’evento ha partecipato anche Riccardo Polizzy Carbonelli, attore della nota serie televisiva “Un posto al Sole” e doppiatore del cartone animato Giga e Stick.

Infine è  seguito un concerto dell’orchestra bandita sbandata”, gruppo musicale costituito in gran parte da ragazzi disabili, sorto nel maggio 2012.  Non è mancato neanche l’ottimo cibo grazie ad un buffet  offerto dal tarallificio Leopoldo di Napoli.

Complice la grande partecipazione di pubblico, il personale dell’Osservatorio non si è fatto sfuggire l’occasione di avvicinare giovani (e meno giovani) allo studio del cielo:  la serata è stata accompagnata dalla visita al planetario e al museo degli strumenti astronomici dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte .

Le donazione raccolte  durante la serata contribuiranno a sostenere le spese delle attività di formazione musicale, l’attivazione di nuovi laboratori artistici dell’associazione “Lemuseper-l’oro”, per permettere a tutti i ragazzi disabili di potersi esprimere liberamente secondo le proprie capacità, e contribuiranno , inoltre, alla ristrutturazione di un locale sequestrato alla camorra, che accoglierà laboratori e iniziative sociali dedicate al recupero dei giovani a rischio del Rione Sanità, a cura dell’associazione “Adda passà ‘a nuttata”.

Guarda il video della serata:
httpvh://youtu.be/UmcS3oPvimY