UNA GALASSIA STARBURST PER HUBBLE

Un vortice di stelle brillanti

Si chiama J125013.50+073441.5 ed è la nuova galassia a intensa formazione stellare fotografata dal telescopio spaziale di NASA ed ESA. La galassia è avvolta da un ammasso di materiale che le dà la forma a vortice.

Galassia J125013.50+073441.5. (Crediti: ESA/Hubble & NASA, M. Hayes)

Galassia starburst J125013.50+073441.5. (Crediti: ESA/Hubble & NASA, M. Hayes)

Si chiama J125013.50+073441.5 la bella e scintillante galassia catturata in questa immagine dal telescopio spaziale Hubble (NASA/ESA). Si tratta di una galassia starburst, una sistema il cui processo di formazione stellare è particolarmente inteso e violento.

Nell’immagine si può notare un brillante ammasso di materiale che sembra avvolgere la galassia dando vita ad una forma a vortice. Le regioni nelle quali le stelle si stanno formando sono evidenziate da punti azzurri brillanti lungo i bracci galattici.

I dati di questa immagine sono stati raccolti dalla Wide Field Camera 3 di Hubble, come parte dello studio Lyman Alpha Reference Sampe (LARS) sull’interazione tra la radiazioni e la materia nelle galassie starburst relativamente vicine.

I ricercatori si occupano di questa tipologia di galassie per studiare l’evoluzione e la formazione stellare, perché contengono una grande quantità di gas, materia prima della formazione di nuove stelle. In galassie come J125013.50+073441.5 il violento momento di formazione stellare è solo una fase: una volta che il gas è terminato, il tasso di nascita di nuove stelle cala drasticamente.

J125013.50+073441.5 non è la prima galassia starburst fotografata da Hubble: ricordiamo anche la galassia delle Antenne e M82. Quest’ultima sta formando galassie a un ritmo dieci volte superiore rispetto alla nostra Via Lattea.

Per saperne di più: