PER I 50 ANNI DI ESO

Straordinario Universo

Trenta splendide immagini in mostra a Padova per i 50 anni di ESO. Nella suggestiva cornice dell'Agorà del Centro Culturale San Gaetano un programma ricco di incontri dedicati all'Astrofisica, fino al 9 gennaio 2013.

Dal 21.12.2012 al 09.01.2013

Inaugurazione della mostra "Straordinario Universo"

Inaugurazione della mostra "Straordinario Universo" presso l'Agorà del Centro Culturale San Gaetano di Padova

Resterà aperta fino al 9 gennaio 2013, fine del Mondo permettendo, la mostra “Straordinario Universo”, inaugurata il 5 Dicembre scorso, organizzata dall’INAF  e dal Dipartimento di Fisica e Astronomia “G. Galilei” dell’Università degli Studi di Padova. Per l’occasione il Comune di Padova ha concesso l’uso di uno degli spazi più suggestivi della città, l’Agorà del Centro Culturale San Gaetano, luogo di cultura e di incontro per i cittadini ma soprattutto per i giovani e gli studenti.

Pensata per celebrare i 50 anni dello European Southern Observatory (ESO), la mostra mette a disposizione del Pubblico 30 splendide immagini di nebulose, galassie, ammassi stellari e resti di supernovae. Ma non solo, in abbinato alla mostra un programma di incontri a tema che prendono spunto dalle immagini per introdurre quelli che sono i traguardi dell’Astrofisica odierna e le nuove sfide per il Futuro.

Il Direttore dell'INAF di Padova intervistato davanti a una spettacolare immagine della mostra "Straordinario Universo"

Dopo la serata di apertura, che ha visto una grande partecipazione di pubblico sia alla cerimonia di inaugurazione che alla conferenza tenuta dal Prof. Giampaolo Piotto sui 50 anni dell’Astrofisica Europea, si è tenuto un il primo incontro “Tea, galassie e pasticcini” al quale hanno partecipato oltre 60 persone interessate a compiere un “Viaggio nell’Universo” in compagnia del Prof. Leopoldo Benacchio e ovviamente di un tea caldo!

Il prossimo venerdì 21 dicembre, sempre in Agorà, sarà possbile assistere all’evento organizzato dal Comune di Padova durante il quale il Sindaco, Flavio Zanonato, consegnerà la Cittadinanza Onoraria a tre grandi eccellenze della ricerca scientifica tra le quali l’astrofisica Margherita Hack.

Oltre alla Hack vi saranno Ilaria Capua, la virologa che ha contribuito in maniera determinante alla comprensione della influenza aviaria e Massimo Marchiori il matematico che con la sua ricerca ha svolto un ruolo fondamentale per lo sviluppo dei motori di ricerca come Google.

Visita guidata speciale condotta da Leopoldo Benacchio dopo il "Tea, galassie e pasticcini"

A seguire, alle 18 sempre in Agorà, un buon tea caldo da sorseggiare in compagnia dell’Astronomo Roberto Ragazzoni dell’INAF di Padova che guiderà il pubblico alla scoperta della tecnologia che c’è dietro le splendide immagini della mostra “Straordinario Universo”.

Nelle giornate conclusive della manifestazione, l’8 gennaio alle 21 nell’Auditorium sottostante l’Agorà, si terrà una conferenza dedicata al Futuro dell’Astrofisica, con relatori Anna Wolter dell‘INAF – Osservatorio di Brera e Leopoldo Benacchio dell‘INAF-Osservatorio Astronomico di Padova.

Il  programma completo abbinato alla mostra “Straordinario Universo”