L’UNIVERSO VISTO DAI BAMBINI

«Il cielo? È uno spettacolo meraviglioso»

Si è conclusa a Catania, con la premiazione dei 13 vincitori, la sesta edizione del concorso a tema astronomico «Osserva il cielo e disegna le tue emozioni» per alunne e alunni delle scuole primarie. Ben 617 le tavole inviate da 35 scuole di tutt’Italia.

Undici dei tredici giovani vincitori sul palco. I due che mancano non sono riusciti a prendere parte all'evento perché provenienti da scuole non siciliane, ma uno è stato raggiunto via skype durante la cerimonia.

Il più gettonato è indubbiamente Saturno, immancabile con i suoi anelli. Ma in generale tutt’e nove i pianeti sono ben rappresentati. E sì, avete letto bene: nove, perché toglietemi tutto ma non Plutone, checché ne dicano gli scienziati. Tra i disegni non si trova un sistema solare che sia uno in linea con i dettami dell’Unione astronomica internazionale. C’è poi chi s’abbandona alla lirica: «Il mio cuore vola fra le stelle e io sono felice», scrive Andrea, nove anni. O chi, come uno dei personaggi di Luca, nove anni anche per lui, all’aprirsi del sipario celeste non può trattenersi dall’esclamare: «è uno spettacolo meraviglioso!».

È quanto emerge dalle 617 coloratissime tavole con le quali altrettanti alunni delle scuole elementari di tutto il Paese hanno risposto alla sfida lanciata per il sesto anno consecutivo dall’INAF-Osservatorio Astrofisico di Catania. «Osserva il cielo e disegna le tue emozioni», chiedeva il bando di concorso. Detto fatto. Hanno osservato, in alcuni casi con attenzione quasi maniacale. E hanno messo mano a matite e pastelli. Dando vita, in un tripudio di galassie e volte stellate, a uno straordinario spaccato di quello che è l’universo nell’immaginario collettivo under-12.

«In questi sei anni ho visionato oltre tremila elaborati», commenta Giuseppe Cutispoto, ricercatore all’INAF-Osservatorio Astrofisico di Catania e organizzatore dell’iniziativa, «e la cosa che continua a stupirmi è trovare ogni anno qualcosa di nuovo, delle idee o delle tecniche originali frutto dell’enorme fantasia dei bambini. È sorprendente scoprire come in alcuni casi vengono riportati con grande precisione dettagli quali la macchia di Giove o le braccia a spirale di una galassia».

L’arduo compito di selezionare i dieci vincitori, tutti a pari merito, è toccato a una giuria composta dalle professoresse Francesca Zuccarello (Università degli Studi di Catania), Maria Eleonora Bonincontro (Liceo Artistico Statale “E. Greco” di Catania) e Angela Di Stefano (Istituto “S. Francesco” di Misterbianco). Tre invece gli elaborati premiati dal televoto, o meglio la votazione via e-mail, alla quale hanno partecipato i dipendenti dell’Osservatorio Astrofisico di Catania e gli iscritti alla lista delle attività divulgative dell’Osservatorio stesso. La cerimonia di premiazione, condotta dal direttore dell’Osservatorio Daniele Spadaro, si è svolta venerdì 25 maggio presso “Città della Scienza”.

Tredici le opere premiate, dunque, ma solo perché non si potevano far salire sul palco tutti e 617 i giovani artisti. Cosa che abbiamo provato a fare virtualmente noi di Media INAF raccogliendo l’intera collezione nel video che trovate qui in fondo. Video per il quale il musicista e compositore spagnolo Vicente Orjales Galdo, meglio noto come Galdson, dopo aver visto i disegni ha gentilmente concesso l’utilizzo del suo brano “Learning to live” perché, come ci ha scritto, «I love astronomy and kids too». Buona visione, dunque, e buon ascolto.

Per saperne di più:

Ed ecco il video con tutti e 617 gli elaborati:

https://www.youtube.com/watch?v=jBqbxrB3mBg