NEL NOSTRO GRUPPO LOCALE

Incontri pericolosi tra galassie

In un lavoro pubblicato nell'ultimo numero della rivista Nature viene riportata l'osservazione di una galassia nana molto vicina a quella denominata NGC 4449. Secondo gli scienziati che hanno condotto lo studio, la forma peculiare dei due oggetti celesti potrebbe essere dovuta a un loro incontro ravvicinato avvenuto 100 milioni di anni fa.

A sinistra: NGC 4449 ripresa con il telescopio da 28 pollici Centurion con posa di 3 ore. A destra: l'immagine elaborata al calcolatore di NGC 4449 dopo che è stata sottratta la luce prodotta dalle sue stelle più antiche. Viene così messa in risalto la struttura della galassia compagna NGC 4449B che circa 100 miliondi di anni fa avrebbe interagito con il nucleo di NGC 4449. Crediti: Rich et al, Nature

A prima vista sembra un ammasso piuttosto caotico di stelle nel quale si percepisce la presenza di una struttura centrale allungata, la cosiddetta ‘barra’. Non a caso la galassia NGC 4449, che si trova a 12,4 milioni di anni luce da noi in direzione della costellazione dei cani da caccia è stata classificata di tipo ‘irregolare’. La particolare conformazione di quella che è una delle galassie più vicine a noi tra quelle che compongono il cosiddetto Gruppo Locale ha suggerito agli astrofisici che dovesse essere dovuta a una qualche forma di interazione con altri oggetti ad essa vicini.

A supporto di questa ipotesi arriva oggi un lavoro condotto da un gruppo di astrofisici guidato da Michael Rich della University of California e pubblicato sulla rivista Nature che riporta l’osservazione di una galassia nana dalla peculiare forma ad esse proprio in vicinanza di NGC 4449.

Secondo gli scienziati, la piccola galassia potrebbe aver avuto nel passato un passaggio ravvicinato rispetto al nucleo di NGC 4449, creando una deformazione nella distribuzione delle stelle al suo interno e subendo essa stessa la forza di attrazione gravitazionale che ne ha modellato la struttura, proprio come viene osservata oggi. Questo incontro potrebbe inoltre spiegare inoltre l’intenso processo di formazione stellare che viene registrato nella galassia NGC 4449.