UN PROTAGONISTA DELLE ATTIVITà SPAZIALI

Addio a Carlo Buongiorno

È morto all'età di 81 anni uno dei padri dello spazio italiano. Carlo Buongiorno è stato uno dei principali protagonisti della storia spaziale italiana, e contribuì alla creazione dell'Agenzia Spaziale Italiana.

 

Il prof. Carlo Buongiorno, uno dei principali protagonisti delle attività spaziali nazionali ed internazionali è deceduto nella notte tra il 26 e 27 novembre.  Scienziato, ricercatore e ideatore di molteplici progetti spaziali, è stato maestro e riferimento per generazioni di ingegneri e per molti docenti della Sapienza.

Negli anni ’60 collaborò con il Prof. Luigi Broglio alla costruzione del poligono S. Marco in Kenya ed ai lanci che  fecero dell’Italia il terzo paese, dopo URSS e USA, capace di collocare in orbita un satellite. Ha successivamente guidato la costituzione dell’Agenzia Spaziale Italiana, di cui fu il primo Direttore Generale, e sviluppando collaborazioni con ESA e NASA seppe favorire la nascita e lo sviluppo delle attività spaziali italiane in ambito internazionale, con un ruolo determinante nei programmi della International Space Station e della missione Cassini-Huygens.

Lavorò sempre per costruire una forte interazione tra ricerca scientifica ed industria nazionale. Ancora oggi attivo nella ideazione di nuovi programmi, era anche Presidente Onorario del CRAS-Sapienza e del Master in Sistemi di Trasporto Spaziale, corso di alta formazione da lui pensato ed internazionalmente riconosciuto nel settore dei Lanciatori Spaziali.

Le esequie martedì 29 nella chiesa di san Pietro in Vincoli a Roma, alle 11.30.