IL CAOS IN UNA NEBULOSA

La Laguna psichedelica

Il telescopio Gemini South in Cile ha scattato un'immagine mozzafiato della nebulosa M8 nella Costellazione del Sagittario. Una delle "muse" le preferite degli amanti del cielo, visibile anche a occhio nudo in sere particolarmente limpide.

Sembra un mare in tempesta, dove onde violente ssbattono contro la scogliera, sollevando spruzzi, schiume e vapore. Il telescopio Gemini South, in Cile, con il suo specchio da 8 metri di diametro ci regala questa foto mozzafiato di una delle regioni di formazione stellare nei dintorni della Via Lattea, a circa 5 mila anni luce da noi. La Laguna è uno dei soggetti preferiti dagli amanti del cielo, ben visibile con piccoli telescopi e binocoli, e persino a occhio nudo nelle sere particolarmente nitide. Ma, certo, dal telescopio non appare come la vediamo qui, vestita di un’esplosioni di colori. Gli “effetti speciali” psichedelici sono stati ottenuti grazie all’impiego di filtri ottici.

I due astronomi, Julia Arias (Universidad de La Serena) e Rodolfo Barbá (Universidad de La Serena e ICATE-CONICET), che hanno seguito le osservazioni, hanno utilizzato i dati per esplorare le relazioni evolutive tra le stelle appena nate e oggetti chiamati Herbig-Haro (HH) . Questi oggetti si formano quando una grande quantità di gas ad alta velocità viene espulso dalle giovani stelle in crescita. Questo gas forma fronti di shock molto brillanti, la cui luminosità aumenta man mano che il gas si riscalda e i suoi dintorni sono eccitati dalla forte radiazione delle stelle vicine. I ricercatori hanno studiato una dozzina di oggetti HH in questa immagine, di dimensioni che vanno da poche migliaia di unità astronomiche fino a 4,6 anni luce, poco di più della distanza tra il Sole e Proxima Centauri.