AL VIA LA SETTIMANA DELL'ASTRONOMIA

Scienziati e scienza per l’Unità d’Italia

Giunta alla dodicesima edizione, la manifestazione organizzata da SAiT, MIUR e INAF ruota quest'anno intorno al tema dei 150 anni dell'Unità d'Italia. Ecco dal 13 al 18 aprile una mappa delle iniziative in programma nelle sedi INAF per il pubblico e per le scuole.

Dal 13 al 18 aprile prossimi si svolgerà la dodicesima edizione della Settimana Nazionale dell’Astronomia, organizzata dalla Società Astronomica Italiana (SAIt), in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).

Il tema dell’edizione targata 2011 non è stato scelto a caso: nell’anno in cui si celebra il 150° anniversario dell’Unità del nostro Paese, sarà “Scienziati e Scienza per l’Unità di Italia” il fil rouge che unirà le tante iniziative in programma.

Non mancheranno, in particolare, gli appuntamenti presso gli osservatori e le sedi dell’INAF sparsi in tutta Italia, pensati per il pubblico generico e per le scuole. Da Brera a Capodimonte, da Asiago a Catania sono davvero tante le occasioni per avvicinarsi al mondo dell’astronomia moderna e riscoprire come la si studiava 150 anni fa.

Organizzata dall’’Osservatorio Astronomico di Teramo l’apertura ufficiale della Settimana Nazionale dell’Astronomia, che aprirà il 13 presso il Parco della Scienza di Teramo, sul tema “Stupirsi, pensare, conoscere”.

Per chi, invece, ama i riferimenti al passato, ci sono conferenze come “L’esplorazione di Marte: il contributo dell’Italia da Schiaparelli ad oggi” a Catania, il giorno 13. E ancora “L’Unità d’Italia che divise gli Astronomi”, il 15 a Bologna. Oppure “Astronomia di ieri e astronomia di oggi: come si è evoluta la scienza a Napoli” presso l’Osservatorio di Capodimonte, il 18 aprile.

L’Osservatorio di Cagliari ha organizzato una conferenza rivolta agli studenti dei licei scientifici dal titolo: “112 anni di astronomia e radioastronomia in Sardegna: dagli albori al presente”, che si terrà il giorno 14.

Chi invece ha uno spirito più contemplativo può approfittare de “La notte della Luna”, il giorno 12, ad Asiago oppure prenotare una visita guidata presso l’Osservatorio di Brera.

La conclusione della Settimana dell’Astronomia verrà celebrata in modo speciale il giorno 18, a Reggio Calabria dove, in concomitanza alla premiazione delle Olimpiadi Italiane di Astronomia, ci sarà anche la consegna del Premio Schiaparelli, iniziativa rivolta alle scuole medie lanciata nel 2010 durante le celebrazioni del centenario della morte di Giovanni Schiaparelli, una proposta congiunta di SAIt, Osservatorio di Brera, INAF e MIUR.

Consulta tutte le iniziative INAF per la XII Settimana Nazionale dell’Astronomia