UNA TAVOLA NATA AL GRAN SASSO

In attesa dei neutrini al riparo di una botte

L'autore è ancora Daniele Spina che ci spiega come nascono le sue vignette "scientifiche". E quanti, dediti alla passione del fumetto con un occhio alla scienza, volessero proporre i loro lavori, vignette, strisce o storie, ai nostri lettori, possono scrivere a redazione@media.inaf.it.

Nuovo appuntamento con il fumetto e la scienza, oppure con la scienza nel fumetto. In questa striscia di Daniele Spina l’aspetto scientifico è rappresentato dai neutrini. Per capire come nasce una vignetta con uno spunto scientifico ne parliamo direttamente con l’autore.

Iniziamo dai personaggi e dallo spunto: può presentarci quelli che compaiono in questa storiella e dirci com’è nata?

I protagonisti della storiella sono Teo e Sam. Teo è un cane topomorfo che, a parte la sua fede incrollabile nell’esistenza  di Tautolandia (il pianeta della logica) ha un’impostazione rigidamente razionale. Sam invece è un barbone la cui passione principale sono il vino e il dormire. La spunto per questa tavola viene da una collaborazione con i Laboratori del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Come ingegnere del Dipartimento della Protezione Civile ho svolto alcune indagini sulla struttura che ospita un esperimento per la rilevazione dei neutrini provenienti dallo spazio…e da qui è nata l’idea.

Come nasce l’idea di trattare di scienza all’interno di un fumetto?

L’idea  è nata per mettere assieme alcune della mie passioni intellettuali più importanti:  filosofia, ricerca scientifica e fumetto. Trattare argomenti scientifici e filosofici nel fumetto non è comunque un cosa nuova.  La piccola novità de “Il Giardino Filosofico” forse è quella di non avere finalità didattiche, ma di tentare di far ridere parlando di argomenti così seri e importanti.

Quali sono i temi più ricorrenti nel suo fumetto?

Facendo un’analisi quantitativa, circa il 25 % delle storielle sono dedicate a temi squisitamente scientifici, le altre trattano di argomentin filosofici o giocano su alcune caratteristiche dei personaggi.  Sicuramente il tema dei paradossi logico-scientifici è fra quelli che mi stimolano maggiormente.

Supernova e neutrini