NELL'ORBITA VENUSIANA IL 7 DICEMBRE

Manovra a motore per AKATSUKI

Inizierà ad operare il 7 dicembre prossimo la sonda giapponese AKATSUKI dopo la sua immissione nell'orbita di Venere

La JAXA, l’Agenzia Spaziale Giapponese, ha deciso di usare i getti del motore per immettere la sonda  AKATSUKI in orbita a Venere.

Ad annunciarlo è la stessa JAXA che ha comunicato come le operazioni per immettere nell’orbita di Venere la sonda nipponica, avranno inizio alle ore 08:49:00 del 7 dicembre (Japan Standard Time, 23.49 del 6 dicembre in Italia). Secondo l’attuale pianificazione, la fase di emissione dei getti del motore durerà dodici minuti, per concludersi un minuto dopo la mezzanotte nel nostro paese.

Ma bisognerà attendere mezzorgiono in Italia perché la sonda AKATSUKI raggiunga la sua orbita finale e sia in collegamento ottimanle con i centri di controllo e ricezione a Terra.

Da quel momento e per almeno due anni compito della sonda AKATSUKI sarà quella di studiare l’atmosfera di Venere, aggiungendosi alla sonda Venus Express dell’Agenzia Spaziale Europea.