LE NITIDE IMMAGINI GRAZIE A HAWK-1

Galassie modelle senza veli

Grazie a HAWK-1 sul VLTdell'ESO, ci viene offerto lo spettacolo di sei galassie a spirale in tutta la loro bellezza, senza i veli della polvere cosmica, nella lunghezza d'onda dell'infrarosso. Una via per studiare le stelle dei suoi bracci, le più "vecchie" delle galassie che compongono.

Le galassie a spirale, come anche la nostra Via Lattea, sono un esmpio della bellezza che ci regala l’universo e le immagini che i vari telescopi e strumenti ad essi collegati riescono a cogliere in tutto il loro fascino. E’ quanto ci mostrano le immagini prese con HAWK-1 sul telescopio dell’ESO VLT che ha ripreso sei galassie a spirale, in un dettaglio e una chiarezza che solo l’infrarosso permette, “liberandole” dalla polvere cosmica che normalmente le avvolge. Sono sei le campionesse colte da questo strumento, grazie al quale è possibile studiare più profondamente le stelle che compongono i loro bracci, maggiormente oscurate dalla “nebbia” di polvere cosmica che li avvolge.

Le foto sono state scattate nella  luce infrarossa, utilizzando l’impressionante potenza della camera HAWK-I, e aiuteranno gli astronomi a capire come le caratteristiche strutture a spirale delle galassie si formano ed evolvono.

Le sei galassie sono parte di uno studio sulla struttura a spirale guidato da Preben Grosbøl dell’ESO. Questi dati sono stati acquisiti per cercare di comprendere il modo complesso e sottile in cui le stelle in questi sistemi vanno a formare simili perfette strutture a spirale.

Come questa galleria galattica chiarisce, HAWK-I ci permette di vedere le strutture a spirale di queste sei luminose galassie nei minimi dettagli e con una chiarezza che è possibile solo osservando nell’infrarosso.

Il comunicato ESO in italiano e tutte le immagini