SIDEREUS NUNCIUS IN MOSTRA A MILANO

Galileo entra a Palazzo Reale

L'originale del manoscritto di proprietà dell’ Osservatorio Astronomico di Brera sarà esposto tra il 15 e il 24 giugno nelle sale dello storico palazzo cinquecentesco del capoluogo lombardo.

Dal 16.06.2010 al 27.06.2010

L’originale dell’opera di Galileo Galilei, il Sidereus Nuncius, di proprietà dell’ Osservatorio Astronomico di Brera, sarà esposto tra il 16 e il 27 giugno nelle Sale di Palazzo Reale di Milano.  Lo ha annunciato, in occasione della conferenza stampa per “Milano Scienza, Milano mondo”, l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Massimilano Finazzer Flory.

“Siamo felici di poter consolidare la collaborazione con il Comune di Milano anche quest’anno,  per noi particolarmente importante – spiega il Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Brera prof. Giovanni Pareschi – in cui celebriamo il centenario dalla morte di Schiaparelli, direttore della Specola milanese dal 1862 al 1900 (cioè nei primi  decenni dopo l’Unità di Italia) ed esempio di grande scienziato che ha portato l’astronomia  italiana a livelli di eccellenza internazionale”.

“Tra gli eventi in via di organizzazione nel 2010 per celebrare Schiaparelli – prosegue Pareschi – vanno menzionate la mostra ‘Di Pane e di Stelle’ che si terrà a settembre presso la Biblioteca Nazionale Braidense, in cui saranno esposti i manoscritti di Schiaparelli lasciati all’Osservatorio di Brera, e il congresso internazionale Schiaparelli e la sua legacy scientifica. E, per festeggiare gli 80 anni dalla fondazione del Civico Planetario Ulrico Hoepli, il Comune di Milano e INAF – Osservatorio Astronomico di Brera ospiteranno, il prossimo 20 maggio Riccardo Giacconi, premio Nobel per la Fisica nel 2002, che terrà una conferenza dal titolo “L’Universo ai raggi X”.

Riccardo Giacconi, proprio a Milano compì i suoi studi universitari collaborando con Beppo Occhialini e poi ha continuato la sua carriera in USA dove ha ottenuto i maggiori risultati, avendo mantenuto però sempre uno stretto contatto con i ricercatori Italiani. L’Osservatorio di Brera, in particolare, sta collaborando attivamente con  il Prof. Giacconi per l’implementazione della missione di astronomia in raggi X WFXT, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo del modulo ottico.