NASA

Debutto medley per Wise

Arrivano le prime immagini del telescopio spaziale infrarosso, lanciato due mesi fa. Ritraggono Andromeda, la cometa Siding Spring, ammassi di galassie e nubi di formazione stellare

La coda infuocata della cometa Siding Spring

Da quando ha cominciato a osservare il cielo, il 14 gennaio scorso, il telescopio spaziale Wise (Wide-field Infrared Survey Explorer) ha inviato 250 mila immagini grezze, nell’infrarosso, a Terra. La NASA ha elaborato le prime quattro foto, che forniscono un assaggio delle incredibili potenzialità di questa missione. Le foto mostrano la galassia Andromeda, la cometa Siding Spring con la sua coda rossa e brillante, ammassi di galassie e nubi incubatrici di stelle in formazione. Wise ha l’obiettivo di costruire la mappa completa del cielo nell’infrarosso per comprendere l’origine di stelle, galassie e sistemi planetari.

Iniziando dagli oggetti più vicini per raggiungere via via quelli più lontani adocchiati dal telescopio, la prima immagine mostra la cometa Siding Spring, ripresa mentre passa davanti al Sole e perde una lunga scia polvere che si estende per circa 16 milioni di chilometri in una coda rossa e brillante alla luce infrarossa. Nel corso della sua perlustrazione del cielo, si stima che Wise incapperà in dozzine di comete e ci aiuterà a rivelare le chiavi nascoste nelle comete su come si sia formato il nostro sistema solare.

Fabbrica di stelle

La seconda immagine mostra una vasta regione di formazione stellare chiamata NGC 3603, lontana 20.000 anni luce dalla Terra nel braccio del Sagittario, uno dei bracci a spirale più importanti della nostra galassia. In questa “fabbrica” si stanno formando batterie di nuove stelle, alcune delle quali mostruosamente più calde e massicce del nostro sole. Wise osserverà centinaia di regioni simili, aiutando gli astronomi a mettere insieme i pezzi del mosaico che spiega come nascono le stelle.

La vicina Andromeda

La terza immagine mostra la “dirimpettaia” della Via Lattea, la galassia a spirale Andromeda, distante 2,5 milioni di anni luce dalla nostra. L’immagine copre una porzione di cielo grande quanto cento lune piene e lascia scorgere anche altre galassie più piccole, appartenenti al cosiddetto gruppo locale di 50 galassie. Wise catturerà immagini di tutto il gruppo.

L’ultima immagine getta lo sguardo ancora più lontano, nel cluster della Fornace, una regione distante 60 milioni di anni luce dalla Terra, dove sono raggruppate centinaia di galassie. L’obiettivo della missione è un censimento completo sulla comunità galattica.

Il cluster della Fornace

”Tutte queste immagini ci raccontano la nostra storia ma anche il nostro destino”, ha rilevato Peter Eisenhardt, scienziato della missione Wise al Jet Propulsion Laboratory (Jpl)della Nasa a Pasadena, in California. ”Wise sta lavorando egregiamente”, ha osservato Ed Weiler, della direzione delle missioni scientifiche della Nasa nel quartier generale dell’Agenzia statunitense, a Washington.

Le immagini sono disponibili on line su questa pagina della NASA.